1 Ottobre 2013
12:29

Facebook Graph Search consente ora di cercare anche negli aggiornamenti di stato e nei post

Facebook ha annunciato un aggiornamento per Graph Search che consentirà agli utenti di cercare argomenti di conversazione all’interno di aggiornamenti di stato, ma anche commenti e post. Un modo per incrementare le conversazioni in tempo reale.
A cura di Bruno Mucciarelli

"Cercare risposte, non link a risposte". Così Mark Zuckerberg aveva presentato Graph Search, il nuovo motore di ricerca di Facebook lanciato lo scorso gennaio e introdotto gradualmente nei profili degli utenti. Qui in Italia è ancora raro anche se ponendo la lingua inglese sarà possibile avere in proprio la barra superiore del Graph Search. Proprio su Graph Search, Facebook ed i suoi ingegneri stanno cercando di concentrare al massimo i loro sforzi e proprio nella giornata di lunedì è apparso un importante aggiornamento che consentirà agli utenti di cercare argomenti di conversazione all'interno di aggiornamenti di stato, commenti e post.

Prima di questo aggiornamento Graph Search permetteva di visualizzare solo aggiornamenti pubblici o degli amici legati a un determinato termine. La novità per ora coinvolge soltanto un gruppo ristretto di utenti anglofoni, ma più avanti arriverà sui profili di tutti gli iscritti. Chiaramente solo per coloro al momento che hanno impostato la lingua Inglese.

L'aggiornamento rende Facebook molto più consono alle conversazioni in tempo reale, un'attività in cui ha fatto importanti passi avanti per competere con social del calibro di Twitter. Le due reti sociali sono stati in competizione durante le prime serate per gli eventi televisivi come gli Emmy, il Football di NFL , e molto altro. Quando gli occhi degli utenti non sono incollati allo schermo TV, Facebook e Twitter vogliono permettere conversazioni immediate o devono far esprimere le opinioni degli utenti sulle rispettive reti. Oltretutto l'aggiornamento dovrebbe consentire anche di cercare commenti pubblicati in un certo intervallo di tempo, identificando tutte le conversazioni rilevanti anche a posteriori, in modo più semplice rispetto a Twitter.

Facebook attiva i primi profili con Graph Search
Facebook attiva i primi profili con Graph Search
Possibili problemi di privacy per Graph Search su Facebook
Possibili problemi di privacy per Graph Search su Facebook
Un hacker si impossessa di 2.5 milioni di numeri di telefono con Facebook
Un hacker si impossessa di 2.5 milioni di numeri di telefono con Facebook
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni