facebook-scandalo-dati-cina

Facebook ha annunciato alcune novità relative al suo Journalism Project, un'iniziativa che da tempo supporta il lavoro giornalistico all'interno della piattaforma e che ora si rafforzerà con diverse partnership con CNN e altri media per la produzione di contenuti pensati esclusivamente per Facebook. Sfortunatamente e ironicamente, però, nella pagina dedicata al nuovo annuncio presente sul sito ufficiale del progetto si nota chiaramente un typo, un errore di battitura causato probabilmente da un dipendente non troppo attento.

Sulla pagina del Facebook Journalism Project si legge infatti: "We care about about supporting high quality journalism", con una ripetizione probabilmente figlia di una disattenzione. Un piccolo errore, ma che fa sorridere visto che è inserito nella frase che annuncia l'impegno nel supportare il giornalismo di qualità. Errori a parte, infatti, il social network ha intrapreso diverse iniziative per migliorare la qualità delle notizie presenti sul portale, anche come risposta alle polemiche riguardanti la circolazione di fake news e notizie sensazionalistiche durante le elezioni presidenziali del 2016.

Il Facebook Journalism Project si concentra sul collaborare da vicino con i giornalisti nello sviluppo dei prodotti, formarli nell'utilizzo degli strumenti digitali e produrre contenuti originali pagati dal social network. Sforzi che hanno comunque attirato su di sé alcune polemiche anche a causa della gestione delle testate sul News Feed, dove il social utilizza un algoritmo basato su diversi elementi, tra cui l'autorevolezza di una pubblicazione, per decidere quali link mostrare più spesso. Anche per questo il typo presente sulla pagina dedicata al progetto sta facendo discutere soprattutto nei paesi snglosassoni, dove testate come Mashable si chiedono se proprio questo semplice errore "rappresenti lo scetticismo dei giornalisti nei confronti di Facebook e di quello che a volte sembra lo svilimento del giudizio editoriale". In ogni caso, nelle ultime ore il typo è stato corretto.