16 Febbraio 2018
15:44

Facebook introduce le Liste: cosa sono e come funzionano

Da oggi, oltre che sondaggi e stati d’animo, il social network consente di pubblicare le liste, una funzione che permette agli utenti di indicare una serie di punti che rispondono a domande tipo “Cose da fare prima di morire” e “Cose che desidero”.
A cura di Marco Paretti

Facebook ha introdotto una nuova funzione che aumenta ulteriormente le possibilità di aggiornare il proprio stato. Da oggi, oltre che sondaggi e stati d'animo, il social network consente di pubblicare le liste, una funzione che permette agli utenti di indicare una serie di punti che rispondono a domande tipo "Cose da fare prima di morire", "Cose che desidero" e "Canzoni che non riesco a smettere di ascoltare". Un'ulteriore tentativo del social network di spingere la sua utenza a condividere più contenuti personali all'interno dei propri profili, una tendenza diminuita fortemente nel corso degli ultimi anni.

La nuova funzione consente di creare una lista di qualsiasi tipo scegliendo tra quelle proposte dal social network oppure scegliendo autonomamente il testo della domanda. Una volta pubblicate, le liste saranno mostrate con uno sfondo colorato e saranno accompagnate da una emoji relativa all'argomento della lista. La novità è attualmente in fase di rilascio, ma risulta già essere attiva in Italia su tutte le piattaforme: PC, iOS e Android. Per accedervi è sufficiente selezionare il box dedicato all'aggiornamento di stato e scegliere la voce "Liste" dal menu sottostante.

Come le modifiche simili che hanno raggiunto il News Feed nel corso degli ultimi mesi, anche quella delle Liste rappresenta un ulteriore tentativo da parte di Facebook di incoraggiare gli utenti a condividere più elementi riguardo a loro stessi, i loro sentimenti e cosa stanno facendo. D'altronde il social network ha un problema: le persone stanno condividendo sempre meno elementi personali sulla piattaforma, che ormai risulta sempre più piena di contenuti legati a brand e media. Per questo recentemente l'azienda di Menlo Park ha annunciato che presto l'algoritmo darà precedenza ai post di amici e famiglia, portando ad una diminuzione dell'1 percento dei post di brand e media.

WhatsApp, Facebook e Instagram down in tutto il mondo: le app non funzionano
WhatsApp, Facebook e Instagram down in tutto il mondo: le app non funzionano
Perché WhatsApp, Instagram e Facebook non funzionano: ecco di chi è la colpa
Perché WhatsApp, Instagram e Facebook non funzionano: ecco di chi è la colpa
Abbiamo provato gli occhiali di Facebook e RayBan: ecco cosa fanno
Abbiamo provato gli occhiali di Facebook e RayBan: ecco cosa fanno
4.524 di Marco Paretti
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni