16 Aprile 2018
16:52

Facebook perde in appello contro un’azienda italiana: ha copiato un’applicazione

La Corte d’Appello civile di Milano ha confermato la condanna inflitta a Facebook un anno fa per violazione del diritto d’autore e concorrenza sleale nei confronti di un’azienda dell’hinterland milanese, Business Competence.
A cura di Marco Paretti

La Corte d'Appello civile di Milano ha confermato la condanna inflitta a Facebook un anno fa per violazione del diritto d'autore e concorrenza sleale nei confronti di un'azienda dell'hinterland milanese, Business Competence. Il ricorso di Facebook è stato quindi rigettato: la app Faround creata dall'azienda italiana sarebbe stata, come aveva già sottolineato il Tribunale nel 2017, copiata dalla società di Mark Zuckerberg con la sua funzionalità Nearby, un servizio che consente di scoprire dove si trovano i propri amici.

Il Tribunale di Milano ha quindi confermato integralmente la violazione del diritto d’autore e concorrenza sleale nei confronti dell’italiana Business Competence. La vicenda è nata nel 2012 dopo che quattro ragazzi italiani hanno presentato al team di Facebook la loro app Faround, uno strumento in grado di individuare l'utente tramite la geolocalizzazione e segnalare negozi, bar e ristoranti nelle vicinanze in base ai gusti personali e ai giudizi degli amici. Il team di Menlo Park ha apprezzato il lavoro svolto dal giovane team italiano ma, anziché acquisire l'idea ed il team di sviluppatori, ha pensato di realizzare un servizio identico che è stato chiamato Nearby.

Da qui è nata la battaglia legale del gruppo italiano contro il colosso di proprietà di Mark Zuckerberg, poi vinta nel 2017. Secondo i giudici sarebbero presenti "univoci e concordanti indizi" che evidenziano come si sia trattato di un plagio. Come il tempo ravvicinato tra il giorno in cui gli italiani hanno presentato agli americani il prototipo di Faround ed il lancio da parte di Facebook dell'app clone, avvenuto pochi mesi più tardi. Secondo i giudici, infatti, il lancio di Nearby da parte di Facebook è stato possibile in tempi molto brevi poiché gli ingegneri di Menlo Park avevano in mano il codice sorgente dell'app italiana, soluzione che ha permesso di "clonare il cuore" del programma.

Perché le notifiche di Facebook arriveranno anche su Instagram
Perché le notifiche di Facebook arriveranno anche su Instagram
L'applicazione che ha svelato la posizione delle basi militari ha compromesso anche quelle italiane
L'applicazione che ha svelato la posizione delle basi militari ha compromesso anche quelle italiane
Chiude Cambridge Analytica, l'azienda che ha portato allo scandalo privacy su Facebook
Chiude Cambridge Analytica, l'azienda che ha portato allo scandalo privacy su Facebook
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni