Facebook starebbe pianificando di introdurre una cripotovaluta proprietaria. Lo svela il giornalista Alex Heath sulla testata Cheddar, riportando pochi dettagli di quella che, se si rivelasse vera, sarebbe una vera e propria rivoluzione del settore oggi capitanato dai Bitcoin. Non sono disponibili dettagli su questo possibile sbarco nel settore delle monete virtuali, ma a quanto pare l'azienda di Menlo Park starebbe seriamente pensando di realizzare una moneta proprietaria per ovviare ad un problema – o per lo meno facilitare alcune operazioni – legato alla sua piattaforma.

Stando alle indiscrezioni, la scelta del social di concentrare parte degli sforzi sulla realizzazione di una criptovaluta non sarebbe stata presa tanto per sfidare il colosso Bitcoin, quanto per agevolare il più possibile le transazioni che avvengono all'interno del social network, come nel caso del pagamento delle campagne pubblicitarie. Ma non solo, perché la moneta virtuale di Facebook verrebbe utilizzata anche per effettuare vendite e acquisti all'interno del markteplace integrato nel social, che oggi ha una presenza importante nell'applicazione mobile e nell'interfaccia desktop.

Facebook starebbe quindi studiando un modo per sfruttare il fenomeno delle valute digitali e la tecnologia blockchain che le ha rese possibili anche all'interno della piattaforma social di Mark Zuckerberg. Lo sforzo in questo settore sarebbe guidato da David Marcus, un manager dell'azienda di Menlo Park che proprio questa settimana ha ottenuto la guida della nuova divisione dedicata alla Blockchain di Facebook con l'obiettivo di "esplorare come utilizzare al meglio la Blockchain all'interno di Facebook, partendo dalle basi". Presto, quindi, potrebbe essere davvero la volta di una moneta Facebook. Ma per farla diventare realtà potrebbe volerci ancora del tempo.