facebook 30 giorni

La violazione dei giorni scorsi, quella che ha permesso agli hacker di introdursi nella piattaforma accedendo ai dati di circa 50 milioni di account, ha incrementato la cancellazione dal social network di molti utenti. Il senso di insicurezza che alcuni iscritti avvertono, anche dopo questo ultimo episodio, li sta infatti portando a cancellarsi dalla piattaforma. Ma Facebook, per provare a rallentare questa "fuga", ha deciso di estendere il tempo necessario all'utente prima di procedere alla cancellazione definitiva, facendolo passare da 14 giorni, il periodo considerato prima che accedesse la violazione, a 30 giorni. Di conseguenza, chi volesse davvero abbandonare Facebook dovrebbe attendere fino ad un mese di tempo prima che il social network inizi a rimuovere i propri dati.

L'episodio avvenuto negli scorsi giorni ha permesso agli hacker di accedere ai dati ci circa 90 milioni di profili e, quindi, potenzialmente di accedere agli account e ai dati privati in essi contenuti. Una violazione che per certi utenti è suonata come l'occasione per abbandonare la piattaforma, tanto è il senso di insicurezza che alcuni utenti avvertono.

Facebook al momento offre agli utenti due modalità per staccarsi dalla piattaforma: la disattivazione, un'azione temporanea, annullabile in qualsiasi momento, e la cancellazione permanente, quella definitiva. Mentre la prima ha carattere temporaneo, la seconda è la richiesta più radicale, quella per cui gli utenti chiedono alla piattaforma che vengano cancellati tutti i dati personali. Di solito, prima che la richiesta diventi effettiva, Facebook concedeva un periodo di tempo di 14 giorni, due settimane per rendere effettiva la cancellazione definitiva, un tempo nel quale l'utente poteva anche ripensarci. Ma, dopo gli ultimi eventi, questo periodo è stato esteso fino a 30 giorni, un mese intero. Significa quindi che l'utente deve attendere un mese prima che la cancellazione dei dati sia effettiva.

"Recentemente abbiamo aumentato il periodo di proroga nel caso un utente scelga di cancellare il proprio account Facebook, da 14 giorni a 30 giorni – ha spiegato un portavoce di Facebook – Abbiamo notato persone che tentano di accedere ai loro account che hanno scelto di cancellare, dopo il periodo di 14 giorni. La proroga consente agli utenti di avere più tempo per fare una scelta pienamente informata".

In realtà, prima che tutti i dati vengano cancellati definitivamente, potrebbero volerci fino a 90 giorni. Il fatto è che questa estensione, ufficializzata dopo l'ultimo episodio di violazione della piattaforma, sembra un'azione estrema per cercare di rallentare l'abbandono del social network da parte degli utenti che lo richiedono.