Novità in arrivo all'interno dei feed di notizie di Facebook: a breve il social network inizierà a spiegare ai propri utenti la logica dietro ai contenuti mostrati nella sezione più visitata della sua app, in una sorta di sistema di tracciabilità degli interventi che darà modo di capire per quale motivo un determinato elemento sia comparso tra le notizie proposte dagli altoritmi del sistema. Annunciata nella giornata di domenica, la novità è in fase di rilascio ed entro la metà di maggio vedrà la luce su tutte le ultime versioni dell'app per smartphone.

Il funzionamento è simile a quello che già da tempo sta alla base degli annunci pubblicitari, toccando i quali è possibile avere qualche informazione in più su chi sia l'inserzionista pagante e su quale fosse la fetta di pubblico che intendeva raggiungere con l'annuncio. Con l'attivazione del nuovo sistema Facebook fornirà informazioni simili ma relative alle interazioni che gli utenti hanno avuto con gli altri elementi del social network, ad esempio i mi piace ai post e alle pagine particolarmente seguite, la preferenza per un determinato tipo di contenuto, le amicizie con persone con le quali si interagisce di frequente oppure l'appartenenza a gruppi visitati spesso.

Toccando qualunque foto, video o intervento testuale proposto nel feed delle notizie sarà disponibile una voce relativa al perché quel contenuto sia stato proposto nella pagina principale; all'interno del pannello contenente le informazioni elencate sarà possibile anche rivedere immediatamente le preferenze relative alle pagine, ai gruppi e alle amicizie dai quali provengono i contenuti in esame: in pochi tocchi si potranno dunque togliere mi piace, revocare l'appartenenza ai gruppi e smettere di seguire gli aggiornamenti degli amici in questione, ovvero allentare i legami con gli elementi del social che hanno suggerito ai suoi algoritmi eventuali interessi mal interpretati.