La febbre per i battle royale è talmente forte che a volte risulta quasi ridicola. Il genere reso popolare da titoli come PUBG e Fortnite si basa su un concetto ben preciso: un gruppo di 100 giocatori vengono catapultati su un'isola dove devono raccogliere armi e oggetti per sopravvivere. L'unico che resta in vita è il vincitore. Ora, questo approccio funziona bene in contesti dove c'è, appunto, da sparare, ma negli ultimi anni lo abbiamo visto applicato ad elementi come Tetris e, da oggi, anche Flappy Bird. Sì, proprio il fenomeno mobile di ormai qualche anno fa. Che oggi si chiama Flappy Royale.

Flappy Royale: come funziona

A quanto pare Flappy Bird è tornato in una nuova veste, realizzato dagli sviluppatori Orta Therox e Em Lazer-Walker. La particolarità di questa nuova versione? Non è più (solo) un endless runner, cioè un gioco dove l'obiettivo è quello di arrivare più lontano possibile, ma anche un battle royale. Già, perché se da un lato resta l'idea che per andare avanti nel livello sia necessario tappare sullo schermo per far volare il proprio uccellino facendogli evitare gli ostacoli, dall'altro l'obiettivo non è più quello di arrivare semplicemente più lontano, ma di arrivare più lontano degli altri 99 giocatori.

Flappy Royale punta quindi ad una formula multigiocatore dove sullo schermo si vedranno anche gli altri 99 concorrenti impegnati nel percorso ad ostacoli insieme a noi. Anche per questo, rispetto alla versione originale questo nuovo titolo consente ai giocatori di personalizzare il proprio uccello per farlo risaltare nel mare di personaggi che affollano lo schermo. Un elemento che qualcuno potrebbe comunque vedere come un ulteriore rimando a Fortnite, dove la personalizzazione di personaggi e armi tramite skin rappresenta uno dei punti chiave dell'esperienza. Flappy Royale è disponibile su iOS e Android in beta a partire da oggi, con un lancio completo previsto per luglio 2019.