15 Gennaio 2015
18:25

Francia, 19 mila i siti web attaccati negli ultimi quattro giorni

Negli ultimi giorni sono stati 19 mila i siti internet francesi presi di mira da hacker islamisti. Solo nelle ultime 24 ore gli attacchi sono stati 1.070. E Anonymous intanto ha violato 73 siti jihadisti.
A cura di Francesco Russo

Negli ultimi giorni sono stati 19 mila i siti internet francesi presi di mira da hacker islamisti. Ad affermarlo è il sito specializzato in sicurezza informatica ZatazMag. Un picco così alto mai si era visto sul territorio francese. E la stessa cifra è stata citata anche dal vice-ammiraglio Arnaud Coustillière, ufficiale generale per la cyberdifesa dello Stato maggiore, che ha garantito la serietà della fonte.

"E' la prima volta che Francia si misura con una contestazione cyber di queste dimensioni", ha detto il vice-ammiraglio, precisando che si tratta di attacchi "di basso livello", che non inviano virus o altri software malevoli, ma che si limitano a cancellare l'homepage del sito colpito. Si tratterrebbe di "attacchi opportunisti", ha spiegato il responsabile del polo sicurezza informatica della direzione degli armamenti francesi, che mirano a siti con sistemi di protezione scarsi o software non aggiornati e che non richiedono grandi capacità tecniche ma potrebbero essere attuati da "un qualsiasi ‘geek'" o appassionato di informatica.

Solo nelle ultime 24 ore gli attacchi sono stati 1.070. Di fronte ad una mole così alta di attacchi le autorità militari hanno allertato le autorità governative affinché prendano le opportune precauzioni a difesa dei siti istituzionali.

La Francia è ancora scossa dagli attacchi degli ultimi giorni che hanno provocato la morte di 20 persone ed è ancora viva la commozione per la strage di Charlie Hebdo. La rivista satirica è comunque tornata in edicola questa settimana con una tiratura record di 5 milioni di copie.

Ma la vicenda è destinata ad alimentarsi di nuovi episodi di questo genere. E' infatti notizia di queste ore che Anonymous ha violato, oscurandoli, 73 siti jihadisti tra la giornata di ieri e quella di oggi. Nei giorni scorsi la stessa organizzazione aveva annunciato simili operazioni proprio per vendicare gli attentati che hanno scosso la Francia. Una operazione che, secondo le autorità francesi che stanno investigando sui fatti accaduti nei giorni scorsi, rischierebbe di mettere a rischio proprio le indagini. Il rischio è che tale operazioni hacker possano avvenire in concomitanza di indagini su eventuali siti usati dai jihadisti per comunicazioni e quindi di poter perdere la possibilità di decifrare tali informazioni.

Google blocca l'accesso a migliaia di siti web cinesi
Google blocca l'accesso a migliaia di siti web cinesi
I siti web in continua crescita, da oggi sono più di 1 miliardo
I siti web in continua crescita, da oggi sono più di 1 miliardo
Wordpress, più di 100.000 siti web infettati a causa di un plugin
Wordpress, più di 100.000 siti web infettati a causa di un plugin
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni