Il Mobile World Congress di Barcellona di fine febbraio è più vicino che mai e stando alle indiscrezioni ultime, Samsung potrebbe presentare in un evento al suo interno, il nuovo smartphone top di gamma: il Galaxy S5. Su di esso in effetti, negli ultimi giorni, si stanno susseguendo a dismisura le indiscrezioni riguardanti le sue nuove specifiche tecniche come anche i nuovi materiali di cui lo stesso sarà caratterizzato. Proprio sui materiali le immagini che sono appena apparse in Rete sembrano proprio andare verso questa direzione.

Il telaio in alluminio, infatti, ripreso dal sito Nowhereelse.fr si ritiene appartenga proprio a quello del futuro e nuovo Samsung Galaxy S5. Chiaramente null'altro si può capire dal semplice telaio che oltretutto sembra essere costituito da una lastra molto sottile e che dunque potrebbe risultare solo una parte dell'intero smartphone dell'azienda coreana. Dalle immagini oltretutto si può osservare come la scocca in alluminio in interesse risulti possedere delle specifiche dimensionali di 143,83 millimetri di lunghezza, 72,27 millimetri di larghezza contro i 136,6 millimetri di lunghezza e i 69,8 millimetri di larghezza dell'attuale Galaxy S4. Da qui si può anche dedurre che le indiscrezioni riguardanti il display maggiorato da 5 e più pollici di diagonale potrebbero essere veritiere.

Di certo però non vi è nulla. Innanzitutto non è possibile in nessun modo risalire esattamente alla veridicità che lo stesso telaio possa essere proprio quello che verrà inserito all'interno del nuovo Samsung. Oltretutto la posizione particolare della fotocamera sembrerebbe vedere un cambio di design davvero importante per il nuovo prodotto dell'azienda che potrebbe invece non arrivare realmente. Oltretutto sembra anche che il foro per il jack da 3.5 mm delle cuffie sia posto in basso, una novità per Samsung, che ha sempre invece posto lo stesso nella parte alta del telefono. In ogni caso il nuovo Galaxy S5 potrebbe arrivare sul mercato con un segno distintivo rispetto agli attuali dispositivi dell'azienda che a grande richiesta potrebbe finalmente portare l'alluminio come materiale di realizzazione della prossima generazione dei propri prodotti.