strumenti didattica a distanza miur

Nonostante gli sforzi nel contenimento dei contagi da coronavirus, da giorni ormai la didattica a distanza è tornata una realtà per milioni di studenti in tutto il Paese. A questo proposito il governo ha stretto un accordo con i principali operatori mobili del settore che permetterà agli studenti di utilizzare le offerte di connessione a Internet sottoscritte senza che i giga utilizzati per le lezioni in videoconferenza influiscano sul conteggio totale di quelli a disposizione con il loro abbonamento. La notizia è delle scorse ore e non tutti gli operatori hanno già attivato le offerte promesse, anche se entro pochi giorni l'iniziativa sarà a regime.

Giga gratis per la DaD: l'offerta di TIM

L'operatore italiano non ha ancora rilasciato informazioni su come intende procedere con l'offerta di giga gratis per la ripresa della didattica a distanza, ma in realtà ha già attiva da tempo una soluzione che permette esattamente di fare quanto si prefigge l'iniziativa del governo. Battezzata E-Learning Card, l'offerta si attiva sul sito dell'operatore e prevede giga gratis per 1 anno sulle principali piattaforme di E-Learning, come Google Suite for Education, Microsoft Office 365 Education A1, WeSchool, Skype, Zoom, Amazon Chime, Cisco WebEx, GoToMeeting, Jitsi Meet e Axios.

Come attivare l'offerta di Vodafone

La britannica Vodafone ha aderito all'iniziativa a partire da oggi, mercoledì 18 novembre, con una riedizione dell'offerta Vodafone Pass Smart Meeting già sperimentata con successo durante la prima ondata dei contagi. La durata è di 3 mesi, durante i quali sarà possibile fare videoconferenze e meeting online senza che il traffico dati consumato incida sul totale di quello a disposizione degli utenti; per attivare l'offerta basta cercarla nell'area Fai da te del sito di Vodafone o nell'app MyVodafone, mentre le app supportate sono Google Meet, Skype, Zoom, Microsoft Teams, Google Classroom, GoToMeeting, WebEx, Amazon Chime, WeSchool e Slack.

WindTre partirà il 23 novembre

Per ora all'appello dei grandi operatori attivi sul territorio nazionale manca solo WindTre, che ha risposto positivamente alla richiesta del governo ma che non ha ancora attivato un'offerta di giga gratis per la didattica a distanza. I dettagli verranno diffusi probabilmente nelle prossime ore o nei prossimi giorni, ma si può immaginare che l'offerta si articolerà in modo simile a quelle delle aziende concorrenti –  ovvero con il supporto delle piattaforme più utilizzate per un periodo di tempo relativamente esteso; la disponibilità è prevista per l'inizio di settimana prossima, ovvero a partire da lunedì 23 novembre.