L'Italia è uno dei paesi con uno dei coefficienti più alti di penetrazione del Mobile, una vocazione del nostro paese che parte dalla comparsa dei cellulari e che è cresciuta, sempre di più, negli anni successivi. Ad oggi i dispositivi mobili, parliamo di smartphone e di tablet, sono diventati ormai strumenti quasi indispensabili, e non sono solo utili per telefonare, come i semplici cellulari, ma offrono una miriade di funzioni, di applicazioni che li rendono preziosi strumenti per intrattenimento e per lavoro. Se guardiamo i dati recenti, scopriamo che gli italiani amano sempre di più i dispositivi mobili, per navigare sul web ad esempio, e un po' meno il classico pc. Ma questo è dimostrabile anche dal crescente uso del mobile per fare acquisti online, di recente abbiamo visto come questo dato sia quantificabile in +200% in un solo anno.

Ma è interessante oggi vedere, sulla base dei dati che si posseggono, se e quanto questo scontro "Mobile vs Desktop" è in anno, ossia cercare di capire quanto sia cresciuto navigare la rete via Mobile rispetto alla classica navigazione si Internet via Desktop. Prima di capire meglio lo stato di questo "scontro", è utile partire da quella che è l'ultima fotografia scattata da Audiweb/Doxa, per quanto riguarda l'anno 2013, che ci dice che in Italia sono l'82% della popolazione italiana accede al web (fascia età considerata: 11-74 anni), ossia una popolazione pari a quasi 39 milioni di italiani. Di questi, il 75% della popolazione usa accedere al web dal proprio computer di casa (35,4 milioni di italiani); mentre gli italiani che accedono al web da smartphone sono il 46,8% (22,1 milioni di italiani) e quelli che accedono da tablet sono il 14,6% (6,9 milioni di italiani).

Numeri interessanti che ci testimoniano quanto gli italiani si avvicinano sempre di più al Mobile, usandolo come mezzo anche per accedere normalmente al web. Si può incominciare a parlare di sorpasso del Mobile su Desktop in Italia? In questa fase non è ancora possibili azzardare previsioni in questo senso, ma certamente si può constatare una crescita costante.

E lo si nota guardano questi stessi dati riferiti però al 2012. Dunque, in quell'anno gli italiani che accedevano al web dal proprio pc di casa erano il 74,2% della popolazione (da questo punto di vista rispetto al 2013 si registra una piccola crescita). Ma la crescita più evidente la si registra proprio da mobile. Infatti, nel 2012 gli italiani che accedevano da smartphone erano 16,8 milioni e quelli che accedevano da tablet erano 2,7 milioni. Stiamo parlando di una crescita per quanto riguarda l'accesso al web da smartphone del 12% e una crescita di accesso al web da tablet del 9%. Numeri elevati che portano a pensare, se non ad un sorpasso ancora non possibile nei numeri, ad un maggiore orientamento degli italiani verso l'utilizzo, come può essere appunto la navigazione della rete, di dispositivi mobili. Un trend certamente da non sottovalutare, a tutti i livelli.

Ma, per completare il quadro, val la pena di considerare anche i dati di StatCounter, relativi alla diffusione dei dispositivi mobili rispetto al desktop.

Considerando il periodo Febbraio 2013/Febbraio 2014, si nota che l'utilizzo del desktop è passato dall'88% al 78,3%, quindi -10% in un anno. Mentre l'uso degli smartphone (nel grafico indicato con la voce "Mobile") è passato dal 7,5% al 15,6, quindi +8% in un anno, e l'utilizzo di tablet è passato dal 4% al 6% in un anno, una crescita più lenta rispetto agli smartphone. Dati che ci confermano quanto detto finora e i dati a livello globale sono ancora più marcati.

Infatti il desktop è al 70% (a Febbraio 2014), mentre gli smartphone sono al 23% e i tablet al 5,8%.