175 CONDIVISIONI
20 Aprile 2015
14:44

Google, al via da domani il nuovo algoritmo “mobile”

Da domani Google renderà attivo il nuovo algoritmo che privilegerà i siti “mobile friendly”. I criteri di indicizzazione nelle SERP saranno rivisti con l’obiettivo di “spingere verso l’alto” tutti quei siti che hanno già un layout ottimizzato per la navigazione da dispositivi mobili.
A cura di Francesco Russo
175 CONDIVISIONI

Da domani Google renderà attivo il nuovo algoritmo che privilegerà i siti "mobile friendly". In sostanza, i criteri di indicizzazione nelle SERP, ossia i risultati di ricerca, saranno rivisti con l'obiettivo di "spingere verso l'alto" tutti quei siti che hanno già un layout ottimizzato per la navigazione da dispositivi mobili, ossia smartphone e tablet. Mentre i siti che ancora oggi presentano layout che rendono difficile la navigazione da mobile subiranno una sorta di "declassamento", verranno quindi spinti più in basso nei risultati di ricerca.

Il nuovo aggiornamento era stato annunciato da Google alla fine del mese di febbraio scorso e punta ad aiutare gli utenti a trovare più contenuti interessanti e di qualità, ottimizzati per dispositivi come smartphone o tablet. Il colosso di Mountain View, proprio allo scopo di aiutare i gestori dei siti web a ottimizzare al meglio il proprio sito, ha anche messo a disposizione uno strumento online per verificare quanto un sito web sia "mobile friendly", una sorta di test per scoprire se si passa l'esame da Google.

E' importante precisare, visto anche la grande rilevanza e risonanza che questo annuncio ha avuto, che questo aggiornamento riguarderà le ricerche che si effettueranno sul motore di ricerca da mobile. Quindi questo aggiornamento non avrà alcun impatto sule ricerche effettuate invece da desktop, quindi da pc, o all'interno di Google News.

Ovviamente, questa nuova mossa di Google è in linea con quanto ormai si registra da più parti. E cioè la crescita continua dell'accesso a Internet da mobile, in Italia sono 17,6 milioni gli italiani che accedono da smartphone o da tablet, e di conseguenza cresce l'utilizzo del motore di ricerca da mobile. Google, in virtù di questa tendenza, vuole allora offrire ai suoi utenti risultati che siano ottimizzati e quindi facilmente fruibili anche da mobile.

Secondo alcuni dati diffusi da comScore quasi il 60% del traffico online arriva da dispositivi mobili, e tale percentuale è destinata a sfiorare il 70% nel 2020. Questi sono dati che ci indicano il polso della situazione.

Ma c'è comunque che ancora oggi non si è adeguato a questa tendenza, e quindi non è pronto al nuovo algoritmo di Google. Secondo la società di ricerca SumAll, il 67% delle prime cento compagnie per Fortune non è "mobile friendly".

175 CONDIVISIONI
Google, il nuovo algoritmo mobile preoccupa gli esperti: "Distruggerà i siti più piccoli"
Google, il nuovo algoritmo mobile preoccupa gli esperti: "Distruggerà i siti più piccoli"
Google Plaso, una nuova tecnologia per i pagamenti mobile
Google Plaso, una nuova tecnologia per i pagamenti mobile
Google, in arrivo nuovi annunci pubblicitari nella versione mobile
Google, in arrivo nuovi annunci pubblicitari nella versione mobile
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni