Google regalerà 100.000 dei suoi speaker intelligenti Home Mini a persone disabili e paralizzate, che quindi potranno utilizzare i comandi vocali all'interno delle loro case. Lo ha annunciato la stessa azienda di Mountain View, spiegando di voler inviare il prodotto con l'obiettivo di migliorare le loro vite in casa. "Quando sei paralizzato, la tua casa si trasforma da un luogo di conforto e sicurezza in un costante ricordo di ciò che hai perso" ha spiegato sul blog di Google Garrison Redd, ambasciatore della Christopher & Dana Reeve Foundation e paralizzato da 20 anni.

"Gli interruttori della luce e i termostati sono solitamente troppo in alto e se il mio telefono cade a terra non sono in grado di chiamare in aiuto un amico o un parente" ha continuato Redd. "Sembrano piccole cose, ma per noi rappresentano le limitazioni e la mancanza di controllo che spesso dobbiamo affrontare". Un dispositivo come uno speaker intelligente, secondo Google e Redd, può invece aiutare a superare queste difficoltà proprio in virtù del fatto che per controllarlo servono dei semplici comandi vocali, soprattutto quando si tratta di controllare vari elementi della casa come, appunto, le luci o la temperatura.

Inoltre, come sottolinea anche il post sul blog di Google, un assistente vocale è in grado di aiutare gli utenti in caso di emergenza, consentendo di mettersi in contatto con amici e famiglia senza dover raggiungere il proprio telefono. "Ora so che se mi serve aiuto ma non posso raggiungere il mio telefono, posso usare la mia voce per chiamare mia mamma o mio cugino attraverso l'Home Mini" conclude Redd. L'iniziativa di Google prevede la possibilità di richiedere il dispositivo di Google direttamente dal sito dell'associazione, dove è possibile inviare la richiesta. Per il momento questa possibilità è attiva solo negli Stati Uniti.