198 CONDIVISIONI
25 Marzo 2015
19:01

Google e Rai, accordo per portare online centinaia di film

Google e la Rai hanno stretto un accordo per portare i film di Rai Cinema sulla piattaforma del colosso californiano Google Play Film. Sarà quindi possibile acquistare o noleggiare 200 film che saranno disponibili sulla piattaforma digitale. Tra i titoli ci sono “Rush”, “Il capitale umano”, “The Wolf of Wall Street”, “Educazione siberiana”, “La mafia uccide solo d’estate”.
A cura di Francesco Russo
198 CONDIVISIONI

Google e la Rai hanno stretto un accordo per portare i film di Rai Cinema sulla piattaforma del colosso californiano Google Play Film. Sarà quindi possibile acquistare o noleggiare titoli come "Rush", "Il capitale umano", "The Wolf of Wall Street", "Educazione siberiana", "La mafia uccide solo d'estate", "Qualunquemente", alcuni dei 200 film che saranno disponibili sulla piattaforma digitale.

L'accordo tra Google e la Rai consentirà dunque agli utenti di Google Play, la piattaforma di intrattenimento che oggi include applicazioni, giochi, musica, eBook, riviste e film, di accedere al vasto catalogo di Rai Cinema.  L'intesa tra Google Play e Rai Com, la consociata Rai che si occupa della valorizzazione dell'offerta di contenuti audiovisivi tramite internet, e' stata presentata oggi da Luigi Gubitosi, direttore generale Rai, Paolo Del Brocco, amministratore delegato Rai Cinema, Fabio Vaccarono, Country Managing Director di Google Italy, e da Stephen Nuttall, Senior Director Google e YouTube.

Con quest'intesa – ha dichiarato il Direttore Generale Rai, Luigi Gubitosi – raggiungiamo tre obiettivi: dare la massima visibilità ai film italiani, continuare a supportare i produttori indipendenti trovando anche forme di ricavo con il video on demand e rafforzare sempre più l'offerta legale dei film. Google è un partner di riguardo e auspichiamo ci siano in futuro altre possibilità di collaborazione".

Anche per noi – ha aggiunto Fabio Vaccarono, Country managing director di Google Italy – questa è una partnership particolarmente strategica. Gli italiani sono avanti sulla fruizione digitale, molto più di quanto si pensi. Il 72% è sul web e il 53% ha almeno due dispositivi per andare online. Inoltre l'Italia è uno dei primi cinque territori al mondo nell'utilizzo di Google Play Movies, uno dei primi in Europa per l'uso del tablet fuori casa e l'84% dei telespettatori italiani quando sono davanti al principale televisore di casa ha anche un internet browser aperto. Gli utenti chiedono sempre più contenuti in tempo reale."

In virtù di questo accordo le opere distribuite da Rai Cinema saranno acquistabili o noleggiabili nella sezione "Film" di Google Play, andando così a rafforzare l'offerta di contenuti digitali dello store online del motore di ricerca. Sarà poi prevista un'apposita sezione Rai Cinema all'interno di Google Play Film che consentirà l'accesso al catalogo completo di pellicole.

A partire da oggi, fino al 25 aprile, su Google Paly sarà disponibile una raccolta speciale di titoli di Rai Cinema ad un prezzo speciale.

Una volta che l'utente acquista o noleggia un film questo potrà anche essere salvato nella memoria del dispositivo per poi essere guardato anche in modalità offline. Se invece si sta visualizzando un film in streaming, la piattaforma rintraccerà poi il punto esatto in cui si è interrotta la visualizzazione per poi poterla riprendere dallo stesso punto, anche da un altro dispositivo. Il film può essere visibile in modalità multi-screen e l'utente ha quindi nuove possibilità di fruizione dei contenuti.

198 CONDIVISIONI
Google Store, aperto il nuovo negozio online
Google Store, aperto il nuovo negozio online
Twitter sigla un accordo con Google: tutti i tweet saranno indicizzati sul motore di ricerca
Twitter sigla un accordo con Google: tutti i tweet saranno indicizzati sul motore di ricerca
Project Titan, in arrivo i droni di Google per portare internet in tutto il mondo
Project Titan, in arrivo i droni di Google per portare internet in tutto il mondo
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni