11 Aprile 2016
16:24

Google, ecco il robot bipede che svolgerà i lavori al vostro posto

Non ha un nome, ma sa già fare molto. È la soluzione robotica presentata da Schaft e Google: un piccolo robot che è stato messo alla prova in differenti situazioni, compresa una spiaggia, un terreno roccioso e persino una scala.
A cura di Marco Paretti

Google non sembra voler uscire definitivamente dal settore della robotica. Nonostante abbia messo in vendita la sua Boston Dynamics, infatti, l'azienda di Mountain View ha sottolineato il suo interesse nel mercato dei robot presentando una soluzione bipede sviluppata dalla controllata Schaft all'interno del New Economic Summit di Tokyo. Il piccolo robot, per il momento non ancora caratterizzato da un nome, è stato messo alla prova in differenti situazioni, compresa una spiaggia, un terreno roccioso, una distesa innevata, una discesa sconnessa e una scala molto stretta.

Il robot è persino in grado di gestire l'arrivo improvviso di oggetti sotto i suoi "piedi", mantenendo l'equilibrio anche meglio di un umano. L'elemento più importante, però, è che riesce a compiere tutte queste azioni tenendo con sé un carico notevole, fattore che potrebbe portare ad un suo utilizzo in ambito lavorativo. O anche personale: secondo alcuni il robot senza nome di Google potrebbe persino diventare una sorta di assistente personale, aiutando le persone nei compiti più faticosi, come portare la spesa dal supermercato a casa alle persone più anziane (o pigre).

Per il momento, però, il robot di Schaft resterà relegato alle presentazioni dell'azienda. Google non ha svelato programmi per il suo rilascio a livello commerciale, che probabilmente avverrà in un futuro non prossimo. Sempre che, chiaramente, arrivi davvero sul mercato. La sola presentazione, però, ha sollevato qualche preoccupazione: le capacità del robot potrebbero portare ad una declassazione del lavoro degli umani, sostituiti da soluzioni robotiche in molti campi. Secondo uno studio, entro il 2025 i robot sostituiranno gli umani in un terzo dei lavori. A dirlo è proprio Ray Kurzweil, direttore del dipartimento d'ingegneria di Google, che ha spiegato come nel 2029 i robot avranno raggiunto il livello d'intelligenza degli umani.

Google vuole introdurre 13 emoji per rappresentare le donne sul lavoro
Google vuole introdurre 13 emoji per rappresentare le donne sul lavoro
Google Calendar ti dirà quanto tempo hai speso (e sprecato) nelle riunioni di lavoro
Google Calendar ti dirà quanto tempo hai speso (e sprecato) nelle riunioni di lavoro
La storia dell'americana che ha sfidato Google e i suoi CAPTCHA (e ha perso)
La storia dell'americana che ha sfidato Google e i suoi CAPTCHA (e ha perso)
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni