google fiber phone

Nell'era del mobile, quando il telefono fisso sembra ormai destinato al tramonto, ecco che Google trova il modo per ridare vigore al caro e vecchio telefono. Il colosso di Mountain View si appresta a lanciare sul mercato Usa il nuovo Google Fiber Phone. L'idea è quella di inserire questo nuovo progetto all'interno del Google Fiber, il servizio di fibra ottica che Google offre in poche aree negli Stati Uniti, e di far tornare il vecchio telefono fisso al centro della comunicazione. "Mentre i telefoni cellulari ci hanno spinto verso il futuro, il telefono di casa è ancora importante per molte famiglie", scrive John Shriver-Blake, product manager di Google Fiber.

Google Fiber Phone sarà quindi un telefono fisso a tutti gli effetti e avrà un costo di 10 dollari al mese con chiamate illimitate locali e nazionali. Il telefono di Google funzionerà dunque come un qualsiasi altro telefono fisso offrendo tutte le opzioni come mantenimento o cambio numero, l'ID del chiamante e il numero per le emergenze. Inoltre il Fiber Phone registra le telefonate per gli utenti e le invia anche via email.

Il telefono si basa essenzialmente su servizio cloud, quindi significa che sarà molto facile portare il proprio numero sul dispositivo mobile, utilizzando il numero di casa da qualsiasi device mobile, quindi smartphone, tablet e anche laptop.

Google Fiber Phone sarà attivabile nelle aree dove è già attivo Google Fiber e quindi in queste città: Austin, Kansas City, Provo, Nashville, Atlanta, Raleigh-Duram, San Antonio e Salt Lake City. Google sta lavorando per portare il servizio anche in altre città come San Francisco. Google Fiber ha un costo di 70 dollari al mese garantendo una connessione super veloce a 1.000 Mbps. Le opzioni del servizio prevedono la possibilità di attivare uno storage da 1 terabyte a 2 terabyte di spazio in Google Drive. E per 120 dollari al mese è possibile aggiungere anche Network box, Tv box, Storage box e un tablet Nexus 7. E adesso anche il Google Fiber Phone. Vedremo come verrà accolto e se Google intenderà estendere questo servizio.