50 anni dallo sbarco sulla Luna
20 Luglio 2019
12:36

Google ha onorato Margaret Hamilton con un enorme ritratto fatto di specchi

Google ha deciso di celebrare la donna che ci ha portati nello spazio con un enorme ritratto fatto di specchi illuminati dalla luce riflessa dalla Luna grande oltre 3 chilometri quadrati e posizionato nella centrale solare di Ivanpah, nel deserto del Mojave.
A cura di Marco Paretti
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
50 anni dallo sbarco sulla Luna

Oggi il mondo celebra i 50 anni dallo sbarco sulla Luna, quel leggendario allunaggio che il 20 luglio 1969 ha portato l'uomo sul satellite del nostro pianeta. Una parte fondamentale del successo della missione Apollo 11 è dovuta a Margaret Hamilton, la ricercatrice software che ha finalizzato il software alla base di tutto il sistema di guida. Per questo Google ha deciso di celebrare la donna che ci ha portati nello spazio con un enorme ritratto fatto di specchi illuminati dalla luce riflessa dalla Luna grande oltre 3 chilometri quadrati e posizionato nella centrale solare di Ivanpah, nel deserto del Mojave.

L'immenso ritratto dedicato da Google alla Hamilton è stato realizzato con oltre 107.000 specchi in grado di riflettere la luce della Luna, per una copertura totale che supera quella dell'intero Central Park: può essere visto da oltre un chilometro e mezzo sopra al livello del mare. L'immagine creata attraverso questo sistema mostra sulla sinistra un ritratto della giovane scienziata, oggi 82enne, e sulla parte destra l'immagine del modulo Eagle, il nome della Hamilton e della missione Apollo 11. L'enorme lavoro è stato documentato all'interno di un video di Google dove è possibile vedere gli specchi in movimento.

Perché Google ha celebrato Margaret Hamilton

La scelta di Google di celebrare Margaret Hamilton è dovuta all'importanza che la donna ha avuto all'interno della missione Apollo 11 e della sua progettazione. La Hamilton non è andata nello spazio, ma è di certo la scienziata che ha consentito ad Armstrong, Aldrin e Collins di portare a termine questo evento spaziale storico. Questo perché la Hamilton è stata la responsabile dell’Apollo Guidance Computer, cioè il computer di bordo dell'Apollo della NASA che aveva il compito di intervenire, in caso di problemi, durante le manovre di allunaggio e decollo. Fu proprio questo software che riuscì a salvare la missione Apollo 11 quando, poco prima del touchdown, alcuni allarmi scattarono annunciando il rischio di sovraccarico del computer di bordo, con il pericolo di compromettere l’atterraggio.

28 contenuti su questa storia
Samantha Cristoforetti: "Torneremo sulla Luna, ma non sarà un'avventura solo americana"
Samantha Cristoforetti: "Torneremo sulla Luna, ma non sarà un'avventura solo americana"
50 anni dallo sbarco sulla Luna: Trump ha ricevuto Aldrin e Collins alla Casa Bianca
50 anni dallo sbarco sulla Luna: Trump ha ricevuto Aldrin e Collins alla Casa Bianca
853 di askanews
Dalla Luna a Marte: 50 anni dopo lo sbarco il satellite ci aiuterà a raggiungere il pianeta rosso
Dalla Luna a Marte: 50 anni dopo lo sbarco il satellite ci aiuterà a raggiungere il pianeta rosso
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni