3 Febbraio 2017
14:49

GoPro, trimestrale sotto le attese: persi 373 milioni di dollari nel 2016

Nel corso della giornata di oggi l’azienda produttrice della famosa action camera GoPro ha annunciato i risultati del quarto trimestre 2016.
A cura di Matteo Acitelli

Nel corso della giornata di oggi l'azienda produttrice della famosa action camera GoPro ha annunciato i risultati del quarto trimestre 2016. La trimestrale evidenzia conti sotto le attese con le azioni che hanno perso oltre il 14 per cento. I problemi riscontrati all'alimentazione dei droni GoPro Karma ed il calo di vendite registrato con la nuovo Hero 5 hanno portato GoPro inc. a registrare stime sotto le attese degli analisti.

Per l'attuale trimestre i vertici di GoPro puntano a raggiungere vendite comprese in un range tra 190 e 210 milioni di dollari, decisamente inferiori rispetto alle stime degli analisti che hanno previsto stime pari a 267,6 milioni. Nonostante nel quarto trimestre dello scorso anno le vendite sono crescite del 24 per centro a 540,6 milioni, anche in quel caso non sono state sufficienti a raggiungere le aspettative degli esperti che si aggiravano a attorno ai 573 milioni. Le perdite generate nel quarto trimestre sono in crescita da 41,3 milioni di dollari, pari a 25 centesimi per azione, a 115,7 milioni, e 82 centesimi.

Nel frattempo dall'azienda hanno annunciato che a partire dalla giornata di ieri i droni Karma sono tornati disponibili per l'acquisto sul sito ufficiale e nei punti vendita autorizzati in America. Al momento non è giunta alcuna novità circa la data di uscita in Italia. Negli Stati Uniti il drone di GoPro è in vendita al costo di senza action camera a 799 dollari e a 1099 dollari per la versione equipaggiata con GoPro Hero 5. Il quadricottero è stato inizialmente messo in vendita a ottobre 2016 per poi venir ritirato dal mercato qualche settimana più tardi a causa di una serie di problemi all'alimentazione che portava il drone a perdere improvvisamente quota andandosi a schiantare sul suolo. Nel comunicato viene dunque sottolineato che i problemi all'alimentazione sono stati risolti: gli ingegneri della compagnia hanno infatti provveduto a riprogettare le batterie e tutti i problemi sembrerebbero dunque risolti.

Gli interni della villa di Tim Cook da 10 milioni di dollari
Gli interni della villa di Tim Cook da 10 milioni di dollari
Uber, multa da 20 milioni di dollari per aver fornito informazioni fuorvianti agli autisti
Uber, multa da 20 milioni di dollari per aver fornito informazioni fuorvianti agli autisti
Amazon, multa di 1 milione di dollari per pratiche di comparazione prezzi ingannevoli
Amazon, multa di 1 milione di dollari per pratiche di comparazione prezzi ingannevoli
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni