Minacce e truffe online non colpiscono solamente attraverso piattaforme di messaggistica e messaggi email, ma si diffondono anche attraverso messaggi sui social network che mettono in pericolo il possesso stesso degli account dei legittimi proprietari. Il social fotografico Instagram fa parte delle piattaforme alle quali prestare particolare attenzione, e l'ultimo caso riguarda alcuni influencer nostrani che si sono visti bloccare il proprio profilo proprio per le attività di truffatori e hacker che ne hanno preso il controllo.

Le storie emerse online negli ultimi giorni hanno alcuni tratti in comune, primo su tutti i protagonisti che risultano tutti influencer dotati della spunta blu di verifica. I truffatori sembrano approcciarsi a questi utenti spacciandosi per i moderatori di Instagram, con messaggi nella casella dei DM nei quali vengono osservate presunte violazioni dei termini di utilizzo del servizio. Le vittime si vedono accusate di aver pubblicato foto che violano le regole del social e vengono invitate a rimuovere i contenuti; nella conversazione che ne risulta, agli utenti viene poi richiesto di visitare un link con il pretesto che si tratti di una pagina gestita dal supporto tecnico del social: all'interno di questa pagina che i truffatori raccolgono le informazioni necessarie a prendere possesso dell'account delle vittime, e nella fattispecie il nome utente e la password.

Uno dei resoconti più completi della vicenda l'ha pubblicato online la influencer Irene Capuano, che dopo il contatto con i truffatori ha dovuto bloccare il suo account e recuperarne l'accesso mostrando ai moderatori di Instagram una prova della propria identità. L'ex conduttrice televisiva Emanuela Folliero ha denunciato lo stesso tipo di attacco su Twitter: in entrambi i casi viene citata la provenienza turca del raggiro, probabilmente perché le email inviate da Instagram agli indirizzi delle vittime sono giunte in questa lingua.

Come difendersi

Proteggersi da questa truffa è semplice: i mittenti che si spacciano per i moderatori di Instagram nei messaggi diretti hanno nomi utente che non rispecchiano mai quelli ufficiali del social. Si tratta anzi di altri profili che hanno tutti in comune un aspetto: sono normali influencer con la spunta blu di verifica, segno che i truffatori utilizzano lo stesso raggiro a catena prendendo di mira proprio questo elemento.