Era già successo con l'iPhone 7, ma a quanto pare la problematica riguarda anche l'iPhone 8. iOS 11.3, l'ultimo aggiornamento del sistema operativo della mela, renderebbe inutilizzabili i dispositivi ai quali è stato sostituito lo schermo con un display non originale. Secondo diversi utenti, infatti, gli iPhone 8 riparati in questo modo sarebbero pressoché inutilizzabili, con lo schermo touch poco responsivo o del tutto bloccato. Si parla degli schermi riparati e sostituiti in negozi non autorizzati e che quindi non rientrano nella cerchia degli Apple Store o dei rivenditori autorizzati.

A quanto pare la problematica può essere risolta aprendo nuovamente il telefono e aggiornando il chip che si occupa dello schermo. Una pratica fastidiosa ma che dipende dalla volontà degli utenti di riparare lo schermo da rivenditori non autorizzati, pagando di meno. D'altronde un campanello d'allarme c'era già stato due anni fa, quando iOS 9.2.1 aveva reso inutilizzabili i sensori per l'impronta digitale Touch ID dei telefono riparati in questi negozi. Al tempo l'errore non era stato volontario da parte di Apple, che pochi giorni dopo aveva pubblicato un ulteriore aggiornamento.

Nel caso di iOS 11.3, invece, le cause non sono ancora note. D'altronde quando si porta il proprio iPhone a riparare in un negozio non autorizzato ci si affida a realtà che utilizzano componenti dalla qualità dubbia e che quindi possono facilmente generare problemi, soprattutto all'interno di sistemi chiusi come quelli della mela. Si risparmia, certo, ma si corre anche un rischio. E mentre il diritto di riparare i propri dispositivi è un tema che ha validi argomenti da entrambe le parti, il fatto che riparare il proprio iPhone in centri non autorizzati invalidi la garanzia è un elemento che si accetta al momento dell'acquisto.