Il sindaco di Honolulu Kirk Caldwell ha da pochi giorni approvato una legge contro i pedoni che attraversano la strada guardando lo smartphone. Tutte le persone che si troveranno nella capitale della Hawaii sorpresi dalle forze dell'ordine con gli occhi sul telefono mentre si attraversa la strada verranno sanzionati con una multa che va dai 15 ai 99 dollari.

Come spiegato dal primo cittadino della città la legge è stata necessaria al fine di limitare gli incidenti sulle strisce pedonali causati dalla disattenzione dei pedoni per via dello smartphone, tra i motivi principali che possono causare incidenti e morte negli Stati Uniti a causa della "camminata distratta". Come evidenziato anche da una portavoce del Consiglio: "Gli smartphone non hanno invaso solo le nostre carreggiate, ma anche i nostri marciapiedi".

Da qui la necessità di queste sanzioni che varieranno a seconda del numero di volte che gli agenti noteranno un passante con gli occhi sul dispositivo mobile mentre si attraversa la strada. Il fenomeno degli "smartphone zombies" è sempre più diffuso in tutto il mondo, secondo un recente studio pubblicato dall'Università di Maryland che prende in esame il periodo 2000/2011 almeno 11mila incidenti stradali in America sono stati provocati da una distrazione legata all'utilizzo dello smartphone. Non tutti i cittadini hanno accolto bene la nuova legge che secondo alcuni limita la libertà personale. Il sindaco di Honolulu sottolinea comunque che non è prevista multa per tutte quelle persone che dimostreranno che l'utilizzo del cellulare è legato ad una chiamata di emergenza.