Manca ormai poco alla presentazione ufficiale dei telefoni della serie Huawei P30. Il gruppo cinese ha fissato il giorno di lancio al 26 marzo ma, come avviene di consueto con questo tipo di prodotti, le informazioni che riguardano i due smartphone principali della gamma – ovvero P30 e P30 Pro – hanno già iniziato da tempo a circolare online.

Le immagini dei due telefoni ad esempio sono trapelate in questi giorni e per quel che riguarda il più atteso P30 Pro mostrano un gadget dal design simile a quello del predecessore ma con un notch a goccia e uno schermo (da 6,47 pollici) incurvato sui lati, più una tripla fotocamera sul lato posteriore forte di un obbiettivo zoom che dovrebbe permettere di effettuare di ingrandimenti 10x senza perdita di risoluzione. Tra le caratteristche trapelate non figura il jack per le cuffie mentre trova invece posto un lettore di impronte digitali sottoschermo, ma è chiaro che il motivo principale per il quale attendere il dispositivo sarà il comparto fotografico.

Huawei P30 sarà invece mosso dallo stesso processore Kirin 980 di P30 Pro, ma depotenziato sotto alcuni punti di vista, come la fotocamera, sempre tripla ma capace di un minore livello di ingrandimento, la capacità della batteria integrata e il display, che dovrebbe essere un pannello da 6,1 pollici sempre oled ma privo di curvatura sui bordi. A corredo dei due gadget è lecito aspettarsi parecchie delle innovazioni che hanno caratterizzato sia P20 e P20 Pro a inizio 2018, sia Mate 20 e Mate 20 Pro sul finire dell'anno, come la ricarica wireless.

I prezzi: inferiori (di poco) a quelli della concorrenza

La carrellata di indiscrezioni più recente riguarda però il prezzo dei dispositivi e arriva da Roland Quandt, personalità che più di una volta ha dimostrato di poter contare su fonti affidabili. Secondo queste informazioni la variante base, ovvero Huawei P30, dovrebbe partire da un prezzo di 749 euro per la versione con 128 GB di memoria a bordo. Il più evoluto P30 Pro farebbe invece un salto di 250 euro per andare a posizionarsi comunque a un prezzo leggermente inferiore a quello degli attuali prodotti di punta delle case avversarie, arrivando cioè a 999 euro per la variante da 128 GB di memoria e a 1099 per quella con 256.