Huawei ha iniziato il 2019 con una gaffe che ha fatto sorridere molti: il tweet di auguri pubblicato alle 11:31 del 31 dicembre 2018 è stato scritto da un iPhone e non da uno dei telefoni prodotti dall'azienda cinese. A scoprirlo è stato lo youtuber Marques Brownlee, che sul suo profilo ha twittato l'immagine del post di Huawei dove figura la dicitura "Inviato da Twitter per iPhone". Ora è arrivata la risposta dell'azienda, che ha demansionato due dipendenti legati allo scivolone e gli ha diminuito lo stipendio.

In una nota ottenuta da Reuters, il vice presidente di Huawei Chen Lifang accusa il dipendente di aver creato "un incidente in grado di danneggiare il brand Huawei" e spiega che l'errore è stato causato da un social media manager esterno che avrebbe utilizzato il suo iPhone perché stava riscontrando problemi con il suo computer. "L'errore è avvenuto quando un social media manager esterno dell'agenzia Sapient ha avuto problemi di VPN con il suo PC e ha deciso di utilizzare un iPhone per inviare il messaggio in tempo per la mezzanotte" si legge nella nota del vice presidente di Huawei.

Nonostante l'errore provenga dall'esterno, Huawei in parte ha accusato anche il management interno perché lo scivolone ha mostrato "scarsa attenzione da parte dei manager e incompletezza nel loro lavoro". In risposta, quindi, l'azienda ha demansionato di un rango due dipendenti e ridotto il loro salario mensile di oltre 700 dollari. In aggiunta, il direttore marketing digital di Huawei si è visto congelare i bonus e non potrà ottenere aumenti per i prossimi 12 mesi. La realtà cinese non è di certo l'unica a cadere in queste gaffe – Samsung l'ha fatto più volte – ma è la prima a rendere pubbliche le pesanti punizioni per i suoi dipendenti.