Instagram rimuove seguiti

Instagram ha annunciato una novità importante per chi crea contenuti online: da settimana prossima sul social network fotografico di Facebook saranno introdotti per la prima volta annunci pubblicitari che ricompenseranno gli autori dei video caricati sulla piattaforma. L'anticipazione è arrivata nella giornata di ieri sul blog di Instagram, nel quale viene specificato che per il momento le nuove inserzioni pubblicitarie appariranno solamente nei video caricati sulla sezione Instagram TV, che ospita i contenuti di formato più lungo. Per la comunità di creativi che orbita intorno all'app si tratta di un'opportunità inedita: gli annunci presenti fino ad oggi su Instagram si posizionano infatti tra un contenuto e l'altro, arricchendo solamente il gruppo Facebook, mentre in quelli appena anticipati una percentuale di quanto corrisposto a Facebook dagli inserzionisti finirà nelle tasche degli autori dei video.

Come funzioneranno le pubblicità su IGTV

Nella fase preliminare che si aprirà nelle prossime ore le pubblicità potranno essere lunghe fino a 15 secondi e non saranno inserite ovunque, ma saranno limitate a una cerchia di 200 artisti e brand di lingua inglese. Gli utenti vedranno queste inserzioni solamente dopo aver toccato il collegamento ai video presente nei feed dell'artista o nel feed Esplora: si tratterà insomma di clip introduttive dopo le quali partirà il contenuto che si è scelto. I test proseguiranno poi nel corso dell'anno per espandere il pubblico di creativi con accesso alla monetizzazione e sperimentare con altri formati pubblicitari — come ad esempio annunci più lunghi ma saltabili.

I compensi e le limitazioni per gli artisti

Secondo quanto dichiarato a The Verge la quota sarà del 55 percento del totale — un incentivo che spingerà sicuramente molti più autori a investire in contenuti di qualità ma anche sufficientemente lunghi da poter ospitare un annuncio al loro interno. Non tutti i contenuti saranno però monetizzabili: per poter ospitare le pubblicità i video dovranno infatti seguire un codice di condotta più stringente del normale regolamento imposto agli utenti di Instagram. Lo scopo è quello di non spaventare gli inserzionisti, che potrebbero essere a disagio nel pubblicizzare i propri prodotti in apertura a un contenuto che non ne riflette i valori.

Badge a pagamento nelle Live

Per sostenere artisti e creatori di contenuti, Instagram lancerà il mese prossimo anche i badge a pagamento per le Live: dei distintivi virtuali che i follower dell'artista in diretta possono acquistare per mostrare il loro apprezzamento in modo più evidente rispetto agli altri. Anche in questo caso la novità sarà al momento indirizzata a un piccolo gruppo di influencer e artisti, ma contrariamente a quanto previsto per le pubblicità l'Italia è inclusa tra i Paesi che sperimenteranno per primi la novità.