Tra gli elementi che hanno colpito di più l'immaginazione di chi ha assistito all'evento di presentazione della console PlayStation 5 e dei suoi primi giochi c'è sicuramente l'aspetto estetico della nuova macchina da gioco Sony. Il look del gadget del resto è in assoluto il più audace di quelli mai adottati dalla casa giapponese per le sue console, con un corpo centrale in colore nero e due ali laterali che tracciano un profilo a V sul lato frontale.

I fan e i detrattori del lavoro di design svolto da Sony si sono immediatamente fiondati sui social a manifestare la propria opinione sulla console, insieme a una categoria di utenti particolare: l'esercito dei meme, che non ha potuto non approfittare dell'occasione per accostare con ironia la macchina da gioco ad altri prodotti e oggetti del mondo quotidiano che le somigliano in modo più o meno imbarazzante.

L'opinione più diffusa in chi cerca di risalire alle origini dell'ispirazione estetica degli ingegneri Sony è che PlayStation 5 assomigli a un router. Difficile in effetti non notare le somiglianze tra la console e questa categoria di prodotti tutti caratterizzati da design futuribili e minimali. Il corpo centrale di colore nero e la disposizione verticale sono in comune, mentre per le ali laterali gli utenti dei social si sono arrangiati come hanno potuto, applicando fogli di carta sui lati dei loro dispositivi.

Altri utenti hanno ravvisato somiglianze con altri prodotti provenienti dal mondo dell'elettronica di consumo, come PC o ventilatori multifunzione; alcuni maligni hanno perfino comparato PlayStation 5 alla vecchia Xbox 360 dei rivali di Microsoft. In generale però le comparative che stanno fioccando online coprono tutti i campi dell'ingegno umano: dall'architettura moderna alla letteratura (PlayStation 5 come la torre di Sauron) passando per la moda: in molti hanno infatti paragonato gli inserti laterali della console a colletti particolarmente audaci.

Il look della nuova console Sony è sicuramente particolare, ma che somigli a una portaerei, al Barclays Center o alla testa del perfido Cell di Dragonball Z in fondo poco importa. Con le scelte estetiche operate in fase di progettazione gli ingegneri del gruppo hanno voluto manifestare un salto di qualità rispetto alle generazioni di prodotti precedenti: se le promesse al riguardo saranno rispettate i giocatori saranno felici di acquistare la console — anche se sistemarla in salotto senza che attiri troppo l'attenzione sarà più difficile.