4 Ottobre 2019
17:06

Il 15% di tutti i dati scaricati da Internet è consumato da Netflix

Il consumo di servizi video rappresenta quasi il 60% del volume di dati scaricati da Internet, ma in futuro la percentuale è destinata ad aumentare insieme alle quote relative al gaming online. Netflix domina sui servizi concorrenti, ma in alcune parti del mondo è battuto da YouTube, Amazon Prime e Facebook.
A cura di Lorenzo Longhitano

Guardare video online è una delle attività più dispendiose in fatto di consumo di dati: lo sperimenta nel proprio piccolo chiunque chi disponga di collegamenti a Internet ADSL e si ritrova con la connessione azzoppata a causa di amici o familiari particolarmente patiti di streaming in costante download. A livello globale le cose non vanno molto diversamente, anzi: secondo un rapporto di Sandvine infatti al primo posto tra le attività che più consumano gigabyte online c'è lo streaming su Netflix, il cui utilizzo da solo è responsabile di ben il 15% di ogni singolo pacchetto di dati scaricato dalla Rete in tutto il mondo.

Il rapporto risale a qualche mese fa e vede spopolare i servizi video in tutte le prime posizioni della classifica. Al secondo posto per quantità di traffico dati utilizzato ci sono i video incorporati all'interno dei siti web — aggregati sotto un'unica voce per comodità — che insieme rappresentano il 13,1% di tutto il volume di traffico online, mentre al terzo posto c'è un'altra singola realtà: la piattaforma di condivisione di video YouTube. In totale il 58% dei dati scaricati in tutto il mondo è relativo al mondo dei video, anche se ogni zona del pianeta ha i suoi servizi preferiti: negli Stati Uniti YouTube è al terzo posto soppiantata da Amazon Prime, mentre in Europa la piattaforma di Google detiene addirittura il primo posto; in Asia infine la medaglia d'oro ce l'hanno invece i video in embed, seguiti da Facebook e da Netflix.

Tra gli altri utilizzi della Rete che più generano traffico ci sono la navigazione web che rappresenta invece 17%, il gioco online all' 7,8% e i social network al 5,1%. In futuro però le quote di gaming e video in streaming sono destinate a crescere: i primi perché si acquistano sempre più in formato digitale anziché fisico e il loro download pesa significativamente su questo genere di conteggi; la diffusione dei video in formato 4K dal canto suo farà schizzare verso l'alto il quantitativo di dati consumati relativo allo streaming.

TikTok batte Facebook, è l'app più scaricata al mondo
TikTok batte Facebook, è l'app più scaricata al mondo
Facebook è l'app più scaricata del decennio (ma TikTok è la settima)
Facebook è l'app più scaricata del decennio (ma TikTok è la settima)
I pesci stanno diventando dipendenti dalle droghe scaricate nelle acque dei fiumi
I pesci stanno diventando dipendenti dalle droghe scaricate nelle acque dei fiumi
217 di Videonews
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni