Paul Allen, co-fondatore di Microsoft, ha speso gli ultimi 6 anni lavorando alla realizzazione di un enorme velivolo in grado di lanciare razzi nello spazio. Oggi la sua azienda, Stratolaunch Systems, ha mostrato l'aereo per la prima volta nel deserto del Mojave, a nord-est di Los Angeles. Si chiama Stratolaunch aircraft ed è l'aereo più grande del mondo: ha un'apertura alare di quasi 120 metri e pesa 230 tonnellate senza carico e fino a 590 tonnellate quando a pieno carico. Si muove su 28 ruote e sfrutta sei motori presi in prestito da un Boeing 747. Il suo obiettivo? Lanciare razzi nello spazio.

Allen sta progettando di utilizzare lo Stratolaunch come aereo per portare fuori dall'atmosfera i razzi, evitando in questo modo la complessa e costosa procedura di lancio classica. L'azienda del co-fondatore di Microsoft avrebbe già il primo cliente: Orbital ATK, una realtà privata in procinto di lanciare il suo Pegasus XL, un razzo utilizzato per spedire nello spazio piccoli satelliti. Non è la prima volta che Allen si interessa allo spazio: agli inizi degli anni 2000 con la sua SpaceShipOne ha vinto il premio Ansari X Prize e ha posto le basi per i velivoli utilizzati da Virgin Galactic, un'altra realtà da tempo impegnata nella corsa allo spazio.

Ora Stratolaunch dovrà terminare i test sul velivolo mostrato negli ultimi giorni prima di poter cominciare a lanciare razzi fuori dall'atmosfera. Per il momento gli ingegneri hanno semplicemente rimosso i supporti a terra e consentito all'aereo di poggiare tutto il suo enorme peso sulle ruote, spingendolo fuori dall'hangar in cui è stato custodito finora. "È stato un passo cruciale per la preparazione del velivolo per i test a terra" ha spiegato l'azienda in una nota. "Ora dovremo effettuare i controlli sui motori e sul movimento a terra, per poi procedere al primo volo". Se tutto procede senza intoppi, Stratolaunch potrebbe organizzare il lancio inaugurale nel 2019.