125 CONDIVISIONI
3 Maggio 2021
15:31

Il Commodore Vic-20 ha compiuto 40 anni: è stato il primo computer per tutti

Presentato nel 1980, lo storico gadget è entrato poi in commercio in tutto il mondo l’anno successivo riscuotendo un enorme successo grazie a una elevata versatilità, a videogiochi che hanno ipnotizzato un’intera generazione di ragazzi e un prezzo di lancio di circa 300 dollari che per i tempi aveva pochi rivali.
A cura di Lorenzo Longhitano
125 CONDIVISIONI

Chi si è appassionato di videogiochi e informatica tra gli anni '80 e '90 non potrà non sentire il peso degli anni sapendo che il Vic-20, storico computer casalingo prodotto dalla britannica Commodore, ha ufficialmente 40 anni. Presentato nel 1980, lo storico gadget è entrato poi in commercio in tutto il mondo l'anno successivo riscuotendo un enorme successo grazie a una elevata versatilità, a videogiochi che hanno ipnotizzato un'intera generazione di ragazzi e un prezzo di lancio di circa 300 dollari che per i tempi aveva pochi rivali.

Forse il Vic-20 non è passato alla storia forte del medesimo fascino vintage di dispositivi iconici come il walkman, ma a modo suo ha contribuito a rendere popolare il concetto di informatica anche presso chi non aveva ancora avuto alcuna esperienza con i computer. Si tratta in effetti del primo dispositivo di questo tipo essere stato venduto in più di 1 milione di esemplari – una cifra che per l'epoca si poteva tranquillamente considerare un record.

Un computer per tutti

Uno dei motivi del suo successo di massa del Vic-20 risiede esattamaente nel fatto che i progettisti l'hanno ideato con lo scopo di farlo entrare nelle case del maggior numero possibile di persone. Ai tempi non era una decisione scontata da prendere: i computer erano dispositivi complessi da utilizzare e padroneggiare, e il loro costo – unito alla difficoltà d'uso – li rendeva decisamente poco appetibili a chi non ne fosse appassionato o non fosse costretto a utilizzarli per lavoro o necessità. Il successo riscosso dalla macchina portò l'azienda a rilasciare un dispositivo più costoso ma sulla medesima scia che incontrò una fortuna ancora maggiore: il Commodore 64, venduto in più di 15 milioni di unità.

Il revival nel 2020

Una edizione riammodernata e al passo coi tempi del Commodore Vic-20 è stata messa in commercio l'anno scorso proprio in concomitanza con il primo annuncio relativo al dispositivo. Più che un computer da casa, il nuovo gadget è una operazione nostalgia che condivide con l'originale l'aspetto estetico e parte del software; quest'ultimo appare sugli schermi TV di 40 anni più tardi attraverso moderne porte HDMI e sistemi di emulazione, e permette di rigiocare ad alcuni classici del passato e di dedicarsi ai linguaggi di programmazione supportati dalla macchina del 1981.

125 CONDIVISIONI
È morto Clive Sinclair, l'inventore del computer economico ZX Spectrum aveva 81 anni
È morto Clive Sinclair, l'inventore del computer economico ZX Spectrum aveva 81 anni
Twitter ha compiuto 15 anni: ecco com'è nato e com'è diventato così
Twitter ha compiuto 15 anni: ecco com'è nato e com'è diventato così
Cosa presenterà Apple nell'evento del 20 aprile
Cosa presenterà Apple nell'evento del 20 aprile
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni