La visione e la previsione del futuro sono da sempre attività con un fascino unico, che danno sfogo alla sete di conoscenza umana cercando di immaginare come sarà il domani. In ogni epoca, l’uomo ha cercato di capire come avrebbero vissuto i suoi discendenti. Alcune volte non è stato difficile: per secoli il progresso e la tecnologia hanno visto avanzamenti molto lenti e graduali – quindi, da una generazione all’altra, la vita cambiava poco. Quando le conquiste scientifiche, tecniche e tecnologiche hanno iniziato ad accelerare, il mondo ha compiuto passi da gigante. Tanto che le previsioni sul futuro dei nostri bisnonni oggi fanno sorridere.

Previsioni per il… Passato

Pensavano che nel Duemila il mondo sarebbe stato un posto completamente diverso da quello di inizio Novecento, fatto di auto volanti, città su ruote per potersi spostare “inseguendo” le risorse naturali, “automi” che si sarebbero occupati di qualsiasi tipo di lavoro manuale lasciando l’uomo in un ozio dorato. E poi trasporti marittimi a dorso di balena, strani macchinari volanti a forma di libellula alimentati a energia solare per il trasporto urbano, biciclette appese a dirigibili o mongolfiere per muoversi in città, scuole con macchine “mangialibri” per trasferire il contenuto nel cervello degli allievi senza costringerli a studiare, postini a bordo di mezzi alati.

Previsioni smart

I nostri avi, insomma, non hanno azzeccato quasi nessuna delle loro previsioni sul futuro: nessuno si era immaginato che il telegrafo sarebbe stato soppiantato dal telefono e i cinegiornali dalla tv, che il fonografo sarebbe diventato un lettore mp3 e che i documenti sarebbero finiti in cloud, che gli album di fotografie sarebbero stati archiviati in digitale. E certamente i nostri bisnonni non avrebbero potuto concepire l’avvento dello smartphone, uno strumento che in meno di vent’anni ha cambiato radicalmente il mondo e che è diventato il simbolo del XXI secolo, un compagno inseparabile, un assistente, un mezzo giocare, per catturare le mille sfumature del mondo che ci circonda, per archiviare i nostri ricordi e per crearne di nuovi ogni giorno.

Per un futuro creativo

Nessuno aveva ancora visto il meglio, e certamente non avrebbe potuto prevederlo. Perché è arrivato solo da poche settimane: lo Xiaomi Mi 10T Pro 5G cambia tutto, tanto che non potrai credere ai tuoi occhi. Perché accende la creatività con il suo straordinario comparto fotografico che consente di catturare immagini uniche grazie a filtri e a esclusive modalità di scatto. Ad esempio, la modalità Clona permette di fotografare un soggetto riproducendolo in quattro diverse posizioni all’interno dell’immagine, per dar vita a scatti nei quali la fantasia prende il sopravvento sulla luce. La modalità Esposizione Prolungata concentra invece la fotografia su un soggetto fermo, sfumando in modo dinamico l’ambiente circostante e trasformandola in un’immagine futuristica tutta da reinterpretare. La modalità Light Painting, poi, trasforma lo smartphone in un “pennello” virtuale per dipingere sulla fotografia straordinarie immagini di luce.

Con Mi 10T Pro 5G si può esprimere la propria creatività anche “semplicemente” trasformando un normale e anonimo scatto in un’immagine con un’anima dark o in una scena rubata al futuro: basta usare i filtri a disposizione direttamente nel software fotografico – come Cyberpunk, Gold Vibes e Black Ice.

… Al massimo delle possibilità

E dato che dopo aver dato sfogo a fantasia e creatività è bello anche rivedere il proprio lavoro, Xiaomi monta uno dei migliori display piatti disponibili per il mondo degli smartphone: IPS Adaptive Sync, con prestazioni pari a quelle di uno schermo Amoled e colori talmente vividi e reali da restare a bocca aperta. E con in più un’incredibile frequenza di aggiornamento di 144 Hz che, per ottimizzare il consumo energetico, è in grado di adattarsi automaticamente al contenuto (ad esempio abbassando il frame rate a 48Hz mentre si guarda un film, regolandolo a 30 o a 60 Hz per i video streaming e risalendo a 144Hz per le sessioni di gaming). In altre parole, regalando un’esperienza di visione unica ma garantendo un utilizzo ottimale della batteria.

Proprio la batteria è un altro dei maggiori “plus” del Mi 10T Pro 5G, con l’enorme capacità di 5.000 mAh che garantisce maggiore durata grazie alla tecnologia di ottimizzazione della potenza. E anche la ricarica è eccezionalmente veloce: sia per il potentissimo caricabatterie cablato da 33W incluso nella confezione, sia grazie alla tecnologia MMT (Middle Middle Tab) – attraverso la quale la batteria riceve la carica dal centro del modulo e la diffonde contemporaneamente verso l’alto e verso il basso (mentre normalmente le batterie caricano dal basso verso l’alto, con tempi di “riempimento” più lunghi).

Non resta che cominciare a sperimentare la creatività senza limiti e senza precedenti.