31 Gennaio 2014
12:10

Il Mac compie 30 anni. Ma quanto è diffuso in Italia?

In questi giorni il Mac ha compiuto 30. Il computer nato nel 1984 nato dal genio di Steve Jobs, ha senza dubbio segnato un momento di svolta nella storia e dato un contributo importante. Ma ad oggi quanto è diffuso in Italia? Lo vediamo con l’aiuto di GlobalWebIndex e con i dati prelevati da StatCounter.
A cura di Francesco Russo

In questi giorni si sono celebrati i 30 anni della nascita del Macintosh, meglio conosciuto come "Mac", il computer nato dal genio di Steve Jobs, allora ventottenne, che nel 1984 lo presentò per la prima volta dal palco del del Flint Center di Cupertino. Era un computer particolare, rivoluzionario per quel tempo, riuscì a racchiudere in un box dotato di tastiera quello che fino ad allora veniva immaginato come un groviglio di fili e con una notevole massa. Ma quel box fece la storia, col tempo si è evoluto ed è diventato quasi un oggetto di culto. E allora in occasione del trentennale vogliamo davvero capire quanto il Mac sia diffuso nel nostro paese e a questo proposito ci giunge in aiuto un piccolo approfondimento di GlobalWebIndex che proprio in questi giorni ha pubblicato i dati sulla diffusione del gioiello di Cupertino negli oltre 30 paesi monitorati.

GlobalWebIndex rileva che a livello globale, dicembre 2013, il Mac ha un tasso di penetrazione del 4%, Windows 7 invece è al 49%. Però dal grafico in alto vediamo quali sono i paesi dove il Mac è maggiormente diffuso. E al primo posto con il 12% di penetrazione si piazza l'Australia, seguono poi gli Usa all'11% e poi il Canada al 10% insieme a Singapore e Svezia.

L'Italia in questa classifica si piazza dietro Uk e Irlanda, con un tasso di diffusione del 6%, la metà di quello dell'Australia, insieme alla Francia. Quindi, da questi dati, si può dire che il nostro paese mostra un livello discreto di diffusione. Certo sappiamo che il Mac non ha una diffusione di massa, ma guardando il nostro paese all'interno di questi dati viene da dire che il Mac agli italiani piace. La Germania ad esempio è indietro con il 4%, così come sono indietro tutti i grandi paesi dell'"economia emergente", come Brasile, Indonesia, India e Cina.

Ma adesso proviamo a vedere questi dati rapportandoli con gli altri competitor del Mac e per fare questo usiamo StatCounter che ci dà la possibilità di avere una panoramica sul nostro paese.

Allora, viene considerato nell'analisi il periodo che va da Gennaio a Dicembre 2013 e questi dati sono superiori a quelli che abbiamo visto prima di GWI. E' bene chiarire che sono due sistemi di rilevazione differenti, infatti GWI sfrutta i sondaggi e le interviste di mercato, mentre StatCounter rileva i dati dal plugin aggiunto sul proprio browser. Però sono entrambi utili per avere un quadro più completo. Cambiamo i dati numerici, ma in generale rispecchiano il mercato.

In Italia, secondo StatCounter, il Mac a Dicembre 2013 è al 10,05%, dato in crescita da Gennaio 2013 quando era all'8,85%. Il divario con Windows comunque rimane ampio, infatti Windows 7 è primo con il 51,56% a Dicembre 2013, dato in leggero calo da Gennaio dello stesso anno. Windows XP è in caduta libera, prossimo alla pensione, con il 17,35% e poi troviamo, poco distante dal Mac, Windows 8 con l'8,27%, dato in crescita da Gennaio quando era al 2,93%.

Vista la crescita proprio dell'ultimo sistema operativo di casa Windows è lecito pensare che fra qualche mese, con la scomparsa di XP, possa diventare il secondo più diffuso in Italia. Ma se così non fosse, sempre con la scomparsa di XP, il secondo sarebbe proprio il Mac e sarebbe questo un risultato enorme per il nostro paese. Staremo a vedere.

Windows compie 30 anni
Windows compie 30 anni
Mac 30 - I 30 anni dei computer di Apple
Mac 30 - I 30 anni dei computer di Apple
Windows 1.0 compie 28 anni
Windows 1.0 compie 28 anni
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni