A quanto pare dispositivi personali e uffici in vetro non vanno molto d'accordo. A sottolinearlo è il nuovo super campus di Apple, la famosa "Starship" che come caratteristica particolare ha proprio il grande utilizzo del vetro sia nella sua struttura interna che in molti parti interne, così come nel vicino Steve Jobs Theatre che ospiterà le prossime presentazioni dei dispositivi della mela. Il problema, secondo un rapporto di MarketWatch, è che i dipendenti continuerebbero ad andare a sbattere contro i vetri che compongono le strutture.

Troppe pareti trasparenti, quindi, che hanno portato a piccoli incidenti causati dalla distrazione dei lavoratori. Secondo un utente su Twitter, solo durante il primo giorno di apertura del nuovo campus sette persone si sarebbero ferite camminando contro una parete di vetro. Stando ai rapporti più dettagliati, ad oggi nessun dipendente è dovuto andare in ospedale a causa degli impatti, ma alcuni sono stati medicati per dei piccoli tagli alla testa. In seguito agli incidenti, alcuni lavoratori hanno cominciato a posizionare dei post-it sui vetri, elementi poi rimossi perché rovinavano il design dell'edificio.

L'aspetto ironico della storia è la causa degli incidenti involontari: i dipendenti erano troppo presi dal loro iPhone per accorgersi del vetro davanti a loro. Dal punto di vista legale, però, Apple potrebbe trovarsi davanti ad una violazione delle regole sul luogo di lavoro. Secondo le leggi della California, infatti, i lavoratori devono essere protetti dal pericolo di scontrarsi contro pareti in vetro utilizzando barriere o indicatori chiari. Se Apple non troverà una soluzione per indicare più chiaramente i pannelli in vetro, quindi, potrebbe rischiare una multa. La notizia ha peraltro un precedente: nel 2012 una signora di 83 anni aveva denunciato Apple dopo essersi scontrata con una porta di vetro ed essersi rotta il naso.