motorola-razr-v3

Uno degli smartphone con schermo pieghevole più attesi dal pubblico insieme a Samsung Galaxy Fold e Huawei Mate X è sicuramente il nuovo Moto Razr — la reincarnazione del classico Motorola che inizialmente si pensava dovesse vedere la luce già tempo fa. Com'è risultato evidente nel corso degli ultimi mesi, la produzione di questi tipo di smartphone si è rivelata più complicata del solito, ma finalmente il gadget sembra sia pronto ad arrivare sul mercato: stando a quanto riferisce Cnet anzi, il gruppo cinese Lenovo sarebbe pronto a lanciarlo tra meno di un mese.

La testata ha infatti ricevuto in queste ore un invito molto particolare per un evento che si terrà il 13 novembre a Los Angeles e che riguarderà quasi sicuramente il lancio del nuovo Moto Razr. La GIF animata che compone l'immagine digitale allegata all'invito mostra il profilo di uno smartphone che ricorda vagamente il celebre telefono dei primi anni 2000, mentre nel testo della comunicazione appaiono riferimenti e giochi di parole sulla presenza di un dispositivo pieghevole.

Del gadget nel frattempo sono trapelate numerose informazioni. Il suo schermo da 6,2 pollici non si piegherà in orizzontale come avviene sui dispositivi della concorrenza ma in verticale: in questo modo potrà infilarsi comodamente in tasca sparendo quasi del tutto rispetto ai dispositivi classici. Come avvenne per il predecessore, il nuovo Moto Razr punterà più sul look che sulle caratteristiche tecniche: ad animarlo non ci sarà infatti il processore più potente sulla piazza ma uno Snapdragon 710 affiancato da 4 o 6 GB di RAM e da 64 o 128 GB di memoria dedicata allo stoccaggio.

Restano da scoprire dettagli come il sistema di autenticazione biometrica e quello fotografico, mentre già sappiamo che il prezzo potrebbe non essere basso, anzi: alcune fonti riferiscono che per acquistare il dispositivo serviranno ben 1.500 dollari. Una somma simile sarebbe inferiore a quella chiesta da Samsung e Huawei per i suoi dispositivi, ma comunque considerevole per un telefono. Per sapere se il nuovo Moto Razr si confermerà effettivamente un gadget per pochissimi (ma anche se arriverà effettivamente in Italia), l'appuntamento è all'evento di lancio.