Uno degli eventi più bizzarri dei concicati giorni che hanno seguito le elezioni statunitensi è stata sicuramente la conferenza stampa che il team di legali di Donald Trump ha tenuto nel parcheggio del Four Seasons Total Landscaping, un negozio di giardinaggio che probabilmente nelle intenzioni degli organizzatori sarebbe dovuto essere l'hotel Four Seasons di Philadelphia. La vicenda ha provocato ilarità nei sostenitori dell'avversario Joe Biden, tanto che da oggi la peculiare location dell'appuntamento è diventata un luogo digitale da utilizzare per riunioni in realtà virtuale con gli amici.

È successo all'interno di VRChat, un social network in realtà virtuale nel quale gli utenti, indossando un visore, si immergono per chiacchierare in tempo reale con gli avatar di amici e sconosciuti. Nell'app le persone non sono rappresentate come nomi utente, ma attraverso modelli 3D di persone, animali antropomorfi e altri esseri di fantasia; le stanze per la chat non sono finestre nelle quali si scrive, ma riproduzioni tridimensionali di ambienti inventati o realmente esistenti. È proprio qui che è entrato in gioco l'estro dello youtuber CooperTom, che sull'onda degli eventi ha deciso di riprodurre in 3D l'ormai famoso parcheggio che ha visto terminare la campagna elettorale di Trump per trasformarlo in una ambientazione per la chat.

Dall'edificio preesistente del Four Seasons Total Landscaping fino al rudimentale palco allestito dal team di Trump per la conferenza stampa con tanto di podio e altoparlanti per amplificare il discorso dell'avvocato di Trump, Rudy Giuliani: lo youtuber ha impiegato poco più di un pomeriggio per raccogliere le texture necessarie al compito e imbastire la struttura tridimensionale del nuovo scenario, che ha debuttato online nella giornata di ieri. Oggi nel mondo reale il parcheggio del negozio è tornato alla normalità, ma nelle stanze virtuali di VRChat rimarrà immortalato ancora per anni (almeno fino a che l'app rimarrà in circolazione) così come la maggior parte delle persone lo ricordano.