Su WhatsApp ormai è possibile esprimersi con emoji, sticker, note vocali, foto, gif e molto altro, ma a volte le parole restano il modo migliore di veicolare un concetto. Purtroppo da questo punto di vista la piattaforma di messaggistica istantanea non vanta la stessa varietà riservata a faccine e altri elementi multimediali, e i modi per modificare e rendere più peculiari le parole digitate nell'app si contano sulle dita di una mano; tra questi ce n'è uno meno conosciuto di altri: una tipologia di caratteri speciale che mima quella delle vecchie macchine da scrivere.

La speciale modalità di scrittura è attivata da un modificatore – ovvero una sequenza di caratteri che va inserita direttamente all'inizio e alla fine del testo digitato per cambiarne il modo in cui viene riprodotto. Per la precisione il carattere in questione è l'accento grave `, che non va confuso con l'apostrofo o con le virgolette e che va ripetuto per tre volte all'inizio e tre volte alla fine del testo che si desidera riprodurre nella modalità desiderata. Scrivendo ad esempio "`ciao a tutti"`, il saluto risulterà scritto come se fosse uscito da una macchina da scrivere, anche se preceduto o seguito da altre parole nella stessa frase, che fuori dall'area delimitata dai tripli accenti risulteranno invece scritte normalmente.

Il carattere della macchina da scrivere si aggiunge agli altri tre unici modificatori che gli sviluppatori di WhatsApp hanno per il momento inserito all'interno dell'app: i trattini bassi per il corsivo, gli asterischi per il grassetto e la doppia tilde per il barrato. In alternativa per ottenere gli stessi effetti è possibile selezionare il testo desiderato tenendovi premuto con il dito e selezionare tra le opzioni che vi compaiono quella desiderata dopo aver premuto sui tre puntini verticali su Android o sul tasto BIU su iOS.