La messaggistica istantanea di WhatsApp ha messo in soffitta il concetto di privacy per molti, ma utilizzare l'app senza sentirsi costantemente osservati dai contatti è possibile. La piattaforma prevede una comoda opzione per evitare di inviare lo stato di lettura dei messaggi ricevuti, e con alcuni stratagemmi non ufficiali si può anche evitare di far sapere ai contatti quando si sta scrivendo loro un messaggio. I metodi per evitare di attivare l'indiscreto avviso "Sta scrivendo…" nella chat degli interlocutori sono numerosi.

Come nascondere lo status con la modalità aereo

Il primo modo per evitare di far sapere che stai scrivendo ai contatti è quello di disattivare la connessione dati e il wi-fi del telefono in fase di composizione del messaggio, oppure di mettere direttamente il telefono in modalità aereo. Il testo si può così scrivere con calma e inviare: sul proprio telefono rimarrà in attesa di invio (con l'icona dell'orologio) fino a quando le connessioni non saranno riattivate; il telefono del destinatario riceverà il messaggio senza sapere quanto tempo è stato speso per scriverlo.

La funzione anteprima su Android e iOS

Un effetto simile si può ottenere utilizzando una funzione interna ormai sia al sistema operativo Android che ad iOS: l'anteprima dei messaggi. Entrambi i software prevedono di poter rispondere ai messaggi appena ricevuti direttamente dal centro notifiche o dalla schermata di blocco: comporre il proprio messaggio all'interno della relativa casella conta come se fosse stato scritto fuori da WhatsApp, e il destinatario non può visualizzare lo status "Sta scrivendo…" sul suo telefono. Per accertarsi che le notifiche siano attive basta visitare le impostazioni dell'app e cercare la sezione Notifiche: su Android la funzione si chiama Usa notifiche a priorità alta; su iOS, Mostra anteprima.

Le app per Android

Gli utenti Android hanno un altro modo per evitare di mostrare lo status "Sta scrivendo" sul telefono dei destinatari: si tratta di app come Flychat, che visualizzano le conversazioni in sovrimpressione rispetto alle altre app nel momento in cui arriva un messaggio. Queste app funzionano come le anteprime delle chat di Messenger, ma sono compatibili con tutti i servizi di messaggistica: rispondere dal loro interno permette di comporre i messaggi in tutta comodità senza notificare i destinatari del fatto che si sta scrivendo loro.