Negli ultimi anni l'operatore telefonico Iliad si è fatto conoscere in Italia per le sue offerte competitive nel campo della connettività a Internet da smartphone, ma presto potrà portare la sua filosofia commerciale anche nel mondo delle connessioni in fibra ottica. È il risultato dell'accordo raggiunto con Open Fiber, attraverso il quale l'operatore francese — finora attivo nel nostro Paese solamente in ambito mobile — potrà usufuire della rete a banda larga che Open Fiber sta realizzando in tutta Italia.

Grazie all'accordo annunciato in queste ore, Iliad potrà proporre i suoi servizi a un numero di utenti ancora più ampio, dalle aziende ai privati che necessitano di connessioni veloci e stabili tra le mura di casa. La rete in fase di realizzazione da parte di Open Fiber è infatti di tipo FTTH, ovvero fiber to the home: in queste soluzioni la fibra ottica che compone l'infrastruttura di comunicazione arriva direttamente fino alle case e ai modem degli utenti, garantendo velocità di connessione maggiori rispetto alle alternative FTTC che invece si interrompono all'armadio di distribuzione più vicino alle abitazioni. In alcuni casi inoltre Iliad — come del resto già fanno altri operatori — potrà abbinare la propria offerta di connettività mobile già esistente alle connessioni fisse, dando vita a pacchetti omnicomprensivi a prezzo ridotto per premiare gli utenti che sceglieranno l'operatore in entrambi gli ambiti.

Per avere dettagli in questo senso occorrerà però attendere. L'annuncio di oggi riguarda solamente la chiusura dell'accordo tra Iliad e Open Fiber e se da una parte anticipa la discesa in campo di Iliad nel settore delle offerte Internet e telefono fisse, d'altro canto non scende nei particolari circa le tempistiche per l'arrivo sul mercato delle prime offerte né soprattutto circa la copertura del servizio e il suo costo.