Nel mondo virtuale dei social network e delle piattaforme di messaggistica può capitare di trovarsi di fronte a fenomeni difficili da spiegare utilizzando i criteri del mondo reale. Uno dei più recenti arriva dalla Cina, dove le utilizzatissime piattaforme WeChat e QQ si stanno popolando di gruppi il cui scopo è fornire agli utenti iscritti complimenti e incoraggiamenti, anche a pagamento. A raccontarlo è la CNBC, che si è interassata al fenomeno fino a portare uno dei suoi giornalisti a farsi invitare all'interno di queste chat e a spiegarne il funzionamento.

I gruppi — racconta la testata — sono ad accesso limitato, ma gli annunci si trovano pubblicamente sul sito di ecommerce Taobao, dove i gruppi sono elencati insieme ai prezzi richiesti per ottenere l'accesso e un pacchetto di complimenti a cura degli amministratori (il costo minimo è di circa quattro euro e mezzo per il pacchetto base). Una volta effettuato il pagamento, il venditore contatta privatamente il compratore con un invito al proprio gruppo sulla piattaforma di messaggistica, all'interno della quale si iniziano a ricevere complimenti dai membri presenti per il lasso di tempo prestabilito. Un'altra formula permette di acquistare pacchetti simili per amici e conoscenti. In questo caso è possibile fornire in anticipo agli amministratori alcuni dettagli sul beneficiario del trattamento — come ad esempio la tipologia di rapporto che lo lega a chi ha comprato il pacchetto o i suoi gusti personali — per far sì che le frasi rivoltegli colpiscano nel segno e non risultino troppo generiche. Non mancano neppure i gruppi gratuiti, nei quali i membri si incoraggiano vicendevolmente e offrono supporto a chiunque manifesti il proprio problema.

In tutti i casi si tratta di gentilezze che non tengono realmente conto delle peculiarità dei destinatari, e che in condizioni normali risulterebbero poco sincere. La forza delle parole pronunciate in questi contesti però non va comunque sottovalutata, e la Cina non è l'unico Paese dove si formano spontaneamente gruppi di supporto virtuali tra sconosciuti: in forum e piazze di ritrovo di origine statunitense come Reddit non mancano ad esempio sezioni dedicate esclusivamente a fornire incoraggiamento a utenti mai incontrati prima. Il fattore monetario insomma non è l'unico a guidare questa schiera di persone. Come ha dichiarato l'amministratore di uno dei gruppi fioriti su WeChat, "lo scopo iniziale era di imparare a lodare il prossimo e così facendo ad accettare i complimenti altrui. Qui possiamo sfogarci su tutto e usare il nostro cuore per supportare chi ne ha bisogno".