Le due cose non erano strettamente collegate, ma la situazione di emergenza ha fatto diventare la nuova funzionalità di Instagram una triste risposta alla realtà che stiamo vivendo. Il social network fotografico sembra infatti pronto a introdurre una novità già presente da tempo su Facebook: i profili "In ricordo di" attivati per tutti gli utenti deceduti. Individuata dalla ricercatrice Jane Manchun Wong, la novità è stata confermata da Instagram, che ha spiegato di essere al lavoro per rilasciare prima del previsto i profili dedicati ai morti proprio in risposta alla pandemia di coronavirus.

"Stiamo lavorando su questo aggiornamento da diverso tempo" ha spiegato un portavoce dell'azienda a Buzzfeed News, aggiungendo che l'update è stato anticipato "in risposta al Covid-19 per aiutare la comunità in questo tempo difficile". Non è ancora chiaro quando Instagram rilascerà ufficialmente la novità per tutti gli utenti né se la dicitura sarà disponibile in tutti i paesi o solamente in alcuni selezionati. Solitamente, infatti, queste novità vengono rilasciate a blocchi di paesi in un rilascio dilatato nel tempo. Vista la situazione, però, il social potrebbe optare per un rilascio globale immediato.

Attualmente i parenti dei deceduti possono richiedere che un account venga impostato come appartenente a un defunto attraverso un form presente sul sito web dell'azienda. In questo caso, però, gli account vengono rimossi dagli spazi pubblici come i risultati di ricerca e restano disponibili solamente a chi era in contatto con essi prima del decesso. La novità, invece, aggiungerà una scritta "In ricordo di" sotto al nome del profilo, indicando a tutti gli utenti che la persona in questione è deceduta e che quel profilo non è più attivo.