Se le quattro app principali del gruppo Facebook godono di perfetta salute, non si può dire lo stesso di Direct — l'app di messaggistica istantanea collegata al social network fotografico Instagram. Dopo averla lanciata appena meno di due anni fa, a fine 2017, la società di Mark Zuckerberg ha infatti deciso di mandarla a breve in pensione: in questi giorni gli utenti che vi accedono stanno ricevendo un messaggio che li annuncia della novità in corso invitandoli a continuare a messaggiare con contatti e follower all'interno dell'app di Instagram.

L'app sparisce ma i Direct restano

In effetti, nonostante l'app sia destinata a sparire da Play Store e App Store, i messaggi Direct non andranno da nessuna parte: chi già temeva la possibilità di perdere per sempre le proprie conversazioni dunque non ha motivo di agitarsi. Facebook ha semplicemente deciso di eliminare un'app che riteneva ridondante: i messaggi Direct sono da sempre accessibili anche dalla relativa sezione all'interno di Instagram, dove l'interfaccia è la stessa di quella dell'app e le funzioni a disposizione sono le medesime.

Qualcosa è andato storto

L'intera app a dire il vero non è mai uscita da una sorta di fase di prova: rilasciata inizialmente in un numero limitato di Paesi (tra i quali per una volta faceva parte anche il nostro), è possibile che gli sviluppatori volessero farle seguire un percorso simile a quello dell'app di Messenger, che prima è risultata essere un duplicato dei messaggi all'interno di Facebook e poi è diventata una piattaforma a sé. Nonostante gli indizi dello sviluppo di una sua versione destinata ai browser web, l'app Direct però non è poi mai stata neppure diffusa a livello globale: forse i dati di utilizzo raccolti dagli sviluppatori hanno suggerito loro che i messaggi Direct potevano rimanere inglobati all'interno di Instagram, o forse la mossa ha a che vedere con l'annunciato piano di unificare le tre piattaforme di messaggistica nelle mani del gruppo Facebook.

I danni

Il cambio di rotta annunciato però non sarà così innocuo come sembra, almeno per gli utenti che negli ultimi mesi hanno scaricato Direct e ormai si erano abituati alla comodità di un'app per i messaggi separata dal resto di Instagram. Questi ultimi ora si trovano di fronte a un cambiamento forzato, e per questo stanno facendo sentire la propria voce sui social: in particolare le lamentele rimpiangono da una parte la possibilità di gestire la corrispondenza senza venire risucchiati nel vortice di Storie e profili che l'app di Instagram propone all'apertura; dall'altra un sistema di notifiche per la ricezione dei messaggi separato da quello relativo a like e commenti alle foto e ai video.