Instagram ha raggiunto il suo primo miliardo di utenti. Un traguardo importante, ma che impone all'azienda la necessità di trovare nuove soluzioni per raggiungere il secondo miliardo, lo stesso che Facebook ha ormai superato da diverso tempo. Un traguardo che è possibile raggiungere solamente includendo nel social network anche quei paesi meno connessi e ancora in via di sviluppo dal punto di vista della connessione al web, come Cina e India, due mercati che negli ultimi anni sono diventati parte fondamentale del processo di crescita dei social. Ma anche un problema, perché tutti i servizi si sono dovuti adattare alle diverse condizioni di connessione, proponendo applicazioni più leggere e meno onerose in termini di dati. Ora anche Instagram si unisce a questo trend.

Lo ha annunciato la stessa azienda, spiegando che presto sarà lanciata una versione "Lite" dell'applicazione dedicata proprio ai mercati dove le connessioni al web sono costose o offrono pochi dati. Il concetto dietro la nuova app è quello che già caratterizza le versioni lite di Facebook e Messenger, tra le altre: peso ridotto dell'applicazione, avvio più rapido e utilizzo minimo del traffico dati. Instagram Lite peserà appena 573 kilobyte: per fare un paragone, la normale app del social network ha un peso di 141 megabyte, circa 246 volte più grande. Inizialmente la nuova versione leggera del social sarà disponibile in Messico, per poi subire un rilascio graduale in tutto il mondo.

Per quanto riguarda le funzioni di questa versione ridotta, invece, la proposta lite sarà in linea con quella della sua controparte completa: sarà possibile condividere foto e pubblicare e visualizzare le storie degli amici, ma non postare video o inviare messaggi privati tramite Direct. La novità, rivolta ai mercati emergenti, potrà comunque far piacere anche agli utenti italiani: occupando meno spazio sul telefono e utilizzando meno dati, l'app può aiutare tutti gli utenti che hanno difficoltà dovute a vecchi telefoni o abbonamenti poco vantaggiosi.