I patiti delle Storie di Instagram potrebbero presto avere a disposizione una nuova modalità dedicata alla fotocamera interna al social network. A riferirlo è la sviluppatrice indipendente Jane Wong, che si occupa da tempo di scandagliare i meandri delle app più note in cerca di caratteristiche presenti nel codice sorgente ma non ancora attivate dagli sviluppatori. La modalità sembra si chiami Clips, è ancora in fase di preparazione e permetterà agli utenti di modificare e legare tra loro frammenti di video in un montaggio rudimentale pronto per essere caricato tra le Storie.

Nel dettaglio, la modalità permetterà di registrare brevi porzioni di video in sequenza e mettendo in pausa la registrazione tra uno e l'altro, consentendo così ai protagonisti di cambiare posizione tra i vari ciak oppure inscenare conversazioni da soli approfittando di un semplice montaggio alternato e molto altro. Non solo: gli strumenti interni alla modalità Clips permetteranno di aggiungere musica ai filmati e di tagliare e modificare la velocità di riproduzione di ciascun frammento.

Il panorama smartphone in realtà abbonda di app che permettono di fare qualcosa di anche più complesso, ma si tratta di software a pagamento o che comunque obbligano a registrare più filmati, montarli tra loro ed esportarli sulla memoria del telefono prima di poter essere caricati online. Integrare strumenti simili, per quanto basilari, all'interno di Instagram darà modo alle sue centinaia di milioni di utenti di esprimersi attraverso contenuti dal linguaggio e dalla natura più complessi.

C'è da dire che l'idea non è completamente frutto del genio degli sviluppatori di Instagram. Per dare vita a Clips questi ultimi sembrano infatti essersi ispirati a un'altra piattaforma dedicata ai più giovani, ovvero TikTok. L'app è incentrata sulla pubblicazione di brevi video da massimo 60 secondi, e per permettere agli utenti di caricare i filmati più coinvolgenti si basa proprio su strumenti di montaggio simili a quelli che vedranno presto la luce su Instagram.

Per fare un confronto tra le due soluzioni potrebbe non servire molto tempo: se il materiale relativo a Clips è già stato inserita all'interno dell'app, è probabile che gli sviluppatori siano sul punto di attivare il tutto e renderlo disponibile agli utenti: sarà questione di pochi giorni o settimane.