iphone 11 pro max offerta sconti amazon offerte

Che la pandemia di coronavirus avrebbe provocato disagi anche all'industria hi tech era qualcosa che già tutti avevano messo in conto quando la diffusione non era ancora diventata globale. In queste settimane però si stanno moltiplicando gli indizi secondo i quali Covid-19 potrebbe aver costretto Apple a ritardare l'uscita del suo prossimo iPhone. Stando al CEO del produttore di semiconduttori Broadcom, la casa di Cupertino sarebbe infatti in ritardo con gli ordinativi di alcune componenti destinate agli iPhone 12 che dovrebbero essere svelati a settembre.

Ordini in ritardo

L'informazione non è stata data in modo esplicito, ma nel corso di un incontro con gli investitori durante il quale il numero uno di Broadcom ha illustrato i costi operativi dell'azienda e le fonti di ricavo previste per il trimestre in corso. Anticipando agli investitori che una fetta dei ricavi previsti per l'azienda slitterà probabilmente al trimestre successivo, il CEO ha parlato di un "ritardo sensibile nell'uscita" di uno dei prodotti più importanti di un "grosso cliente nordamericano".

Broadcom fornisce da anni chip e componenti wireless alla casa di Cupertino, e stando a Bloomberg si riferisce solitamente a quest'ultima proprio con la locuzione utilizzata nel corso dell'incontro con gli investitori. Se così fosse, il gruppo avrebbe in sostanza anticipato di non aver ancora ricevuto comunicazioni da Apple relative al trimestre che termina a luglio — mentre di solito per quella data la catena di approvigionamento delle componenti dei nuovi iPhone ha già iniziato a muoversi.

Le restrizioni anti Covid-19

Il ritardo — stando a quanto ipotizza Bloomberg — non sarebbe dovuto alla catena produttiva, ma al fatto che per via delle restrizioni anti Covid-19 gli ingegneri della casa di Cupertino non avrebbero potuto viaggiare dagli Stati Uniti alla Cina quanto sarebbe stato necessario per lavorare a contatto con i fornitori e arrivare in tempo alla consueta data degli ordinativi.

In ogni caso non sarebbe la prima volta che un iPhone manca la data di uscita di fine estate-inizio autunno. Per iPhone X — uno dei modelli più attesi degli ultimi anni — era successo qualcosa di simile: problemi di progettazione relativi ai sensori e altre componenti avevano causato un ritardo di diverse settimane nel lancio, che avvenne tra novembre e dicembre.