Anche quest'anno è quasi l'ora dei nuovi iPhone. Martedì 15 settembre la casa di Cupertino toglierà i veli ai nuovi iPhone 12, iPhone 12 Pro, iPhone 12 Pro Max, e per la prima volta anche a un inedito iPhone 12 Max; come di consueto però le informazioni trapelate sui nuovi dispositivi abbondano da ben prima che il produttore possa alzare ufficialmente il sipario sull'evento di presentazione previsto a giorni.

In realtà in questo 2020 imprevedibile anche la progettazione, la produzione e l'uscita dei nuovi smartphone Apple subirà ritardi e modifiche: il lancio non sarà il consueto evento in presenza ricco di ospiti e giornalisti da tutto il mondo bensì un evento virtuale che si terrà con una settimana di ritardo rispetto al classico copione seguito negli anni scorsi. La pandemia e il lockdown non hanno però impedito alle indiscrezioni e alle ipotesi sui nuovi telefoni di circolare liberamente, fino a tratteggiare un ritratto piuttosto completo dei gadget in arrivo. Ecco dunque cosa c'è da sapere dei nuovi iPhone 12, iPhone 12 Pro e iPhone 12 Pro Max prima che Apple li presenti.

Uscita

La pandemia di coronavirus ha rallentato i lavori di progettazione e la complessa macchina logistica nella quale i fornitori di componenti degli iPhone e le aziende deputate all'assemblaggio concorrono per realizzare il prodotto finito. Apple aveva già anticipato che il lancio dei dispositivi avrebbe subito un ritardo di qualche settimana; secondo alcune fonti i dispositivi previsti potrebbero essere rilasciati in due ondate. La prima, a partire dal 12 ottobre, con il lancio dei modelli base di iPhone 12; la seconda non prima di novembre. Dal momento che l'evento di presentazione è stato fissato al 15 di settembre però, il lancio sul mercato potrebbe verificarsi con un ritardo inferiore rispetto a quello preventivato dalle voci di corridoio.

Prezzo

Sui prezzi dei nuovi dispositivi c'è più incertezza che mai. Alcune voci di corridoio in effetti suggeriscono che il prezzo massimo dovrebbe rimanere stabile mentre potrebbe addirittura scendere quello del dispositivo più economico della gamma, con prezzi statunitensi a partire da 649 dollari per il compatto iPhone 12 e via via a salire a 749, 999 e 1099 dollari per iPhone 12 Max, iPhone 12 Pro e iPhone 12 Pro Max. Secondo altre indiscrezioni però il costo dei gadget in uscita dovrebbe subire un ritocco verso l'alto rispetto ai modelli dell'anno scorso.

I nomi delle quattro versioni

Per la prima volta Apple dovrebbe lanciare non uno, non due, non tre ma ben quattro nuovi iPhone in una volta sola. Sono lontani i tempi degli smartphone capostipiti della serie, e in questo 2020 la casa di Cupertino sembra voler soddisfare le esigenze di un pubblico più ampio che mai con quattro modelli via via più sofisticati, grandi e costosi. Il modello base e più compatto dovrebbe chiamarsi iPhone 12 e vantare uno schermo da 5,4 pollici, seguito da una inedita variante di dimensioni maggiori chiamata iPhone 12 Max con pannello da 6,1 pollici. Il più costoso iPhone 12 Pro dovrebbe partire da dimensioni uguali a quelle del modello Max ed essere seguito da un iPhone 12 Pro Max con display da ben 6,7 pollici.

Design e probabili specifiche tecniche

Il design di iPhone 12 costituirà una delle maggiori novità della serie, anche se i fan più affezionati non lo troveranno del tutto inedito. I gadget in arrivo dovrebbero essere basati su un telaio riprogettato, realizzato sempre in metallo ma con bordi piatti; la soluzione dovrebbe ricordare quanto già visto sugli iPhone 4 e 5 ma anche — più recentemente — sugli ultimi iPad Pro. Il lato frontale dei dispositivi sarà sempre occupato dalla tacca dedicata al riconoscimento facciale mentre il pannello a bordo dei gadget dovrebbe essere di tipo OLED su tutti i modelli.

Rimangono confermate tutte le caratteristiche extra di iPhone 11 — tra le quali ricarica wireless e inversa e impermeabilità all'acqua — mentre il processore a bordo dei dispositivi sarà per tutti il nuovo Apple A14, che come di consueto dovrebbe garantire lo stesso livello di prestazioni di base per tutti i modelli. A cambiare tra un modello e l'altro sarà di sicuro la dimensione delle batterie, ma probabilmente anche il quantitativo di RAM a bordo (6 GB per le varianti Pro, 4 GB per quelle base) e la tipologia di schermo: la risoluzione dei display garantirà a tutti una definizione di circa 460 pixel per pollice, ma sui modelli Pro potrebbe infatti essere presente la tecnologia ProMotion, che consente allo schermo di modificare la propria frequenza di aggiornamento sulla base delle attività che vengono svolte.

Come sarà la fotocamera di iPhone 12

Saranno però le fotocamere il principale fattore di differenziazione fra i 4 modelli di iPhone 12. Le varianti base dovrebbero montare due fotocamere da 12 Mpixel, una con obbiettivo standard e l'altra con obbiettivo ultragrandangolare; i modelli Pro dovrebbero aggiungere a questa impostazione un ulteriore sensore da 12 Mpixel con teleobbiettivo, questa volta capace però di zoom 3x anziche 2x come avveniva sugli iPhone 11 Pro e Pro Max.

Novità assoluta sugli iPhone sarà lo scanner LiDAR già visto sugli iPad, che permette di misurare con precisione e accuratezza la distanza degli oggetti inquadrati per ricostruire ambienti tridimensionali a partire da uno scatto fotografico. La novità dovrebbe essere un'altra esclusiva dei modelli Pro, che arriveranno così a montare 4 sensori posteriori contro i 2 delle varianti base.

Arriva il 5G

A diversi mesi di distanza dall'arrivo sui telefoni della concorrenza, anche su iPhone arriverà il supporto alle connessioni 5G. Tutti i nuovi modelli monteranno un modem separato dal chip A14 e dedicato ai collegamenti a Internet di nuova generazione, anche se la variante più rapida e completa di queste componenti (con supporto alla tecnologia millimiter wave) potrebbe arrivare solo su iPhone 12 Pro Max, e non in tutti i Paesi.