Con l'arrivo sul mercato ormai imminente di iPhone XR, iniziano ad emergere alcuni dettagli interessanti sugli aspetti pratici che riguardano il dispositivo, come ad esempio quanto costa ripararlo dopo che si è schiantato in malo modo sul marciapiede. Ebbene per fortuna, in linea con il costo minore rispetto alle più lussuose alternative rappresentate da iPhone XS e XS Max, sembra che il modello lcd sia il meno dispendioso da portare sotto i ferri dei tecnici specializzati Apple, almeno fra i tre presentati a settembre a Cupertino.

Innanzitutto l'estensione della garanzia AppleCare+ costa 169 euro anziché i 229 richiesti per la protezione di iPhone XS e XS Max. Il programma assicurativo consente di non dover sborsare un occhio della testa per ogni riparazione, e porta il prezzo delle sostituzioni di schermo e altre componenti al costo calmierato di rispettivamente 29 e 99 euro, mentre abbatte del tutto quelli relativi al cambio di batteria.

Il prezzo delle operazioni fuori dal programma AppleCare+ invece non è da prendere sottogamba, anche se non arriva al livello di quelli richiesti per i modelli già sul mercato da qualche giorno. Per cambiare il display lcd di iPhone XR il gruppo di cupertino chiede infatti 221 euro, a fronte dei 311 chiesti per iPhone X e XS e dei 361 necessari per cambiare il pannellone di iPhone XS Max. Se il gadget invece subisce un guasto riconducibile alla voce altre riparazioni i tecnici chiederanno 431 euro, senza fortunatamente spingersi ai 591 chiesti per iPhone X e XS o ai 641 per iPhone XS Max. Sostituire la batteria infine costa esattamente come sui modelli più costosi: 69 euro.

Insomma, per chiunque non voglia rinunciare al telefono in arrivo né sia disposto a sborsare i 169 euro della garanzia AppleCare+ il consiglio è solo uno: investire almeno qualche soldo in una cover protettiva decente.