Attraverso l'utilizzo di un sistema d'intelligenza artificiale sviluppato dal produttore di chip statunitense Nvidia, gli ingegneri della compagnia hanno utilizzato una tecnica nota come Gan (Generative adversarial network) per generare immagini di volti di persone inesistenti. Come visibile dall'immagine in apertura il risultato è sorprendente: attraverso questo sofisticato software basato sull'utilizzo di due reti neurali che sono messe a confronto l'una con l'altra, il team di Nvidia è riuscita a generare centinaia di volti di persone inesistenti.

Per poter arrivare a questo risultato il potente sistema d'intelligenza artificiale della compagnia americana ha utilizzato un database con oltre 30mila scatti di personaggi famosi come attori, cantanti e volti noti della tv per produrre nuovi volti di persone inesistenti. In sostanza una delle due reti neurali genera l'immagine mentre la seconda ne mette in discussione i risultati per ottenere un'immagine di altissima qualità, rendendo impossibile capire se si tratta di una persona realmente esistente o semplicemente generata da un sistema di intelligenza artificiale.

Come spiegato da un portavoce della compagnia, presto la stessa tecnologia potrà essere utilizzata anche per realizzare immagini verosimili di scenari, contesti e oggetti, al momento però in questo caso l'algoritmo genera ancora alcuni piccoli errori che saranno risolti nel corso dei prossimi mesi. Il mercato delle fake pictures è in forte espansione, già da tempo esiste una startup di nome Mad Street che sta realizzando e vendendo ad una catena commerciale immagini di abiti da inserire sui propri siti web. E chissà se un giorno anche i modelli saranno rimpiazzati da volti realizzati con un sistema di intelligenza artificiale.