È possibile sbagliare il nome di Tim Cook, CEO di Apple? A quanto pare sì, anche se a farlo è il Presidente degli Stati Uniti, che il numero uno di un'azienda americana importante come quella di Cupertino dovrebbe conoscerlo a memoria. Eppure ad un incontro dell'American Workforce Policy Advisory Board presieduto da Trump e partecipato, tra gli altri, anche da Cook, il CEO di Apple è stato chiamato dal Presidente degli USA "Tim Apple". Lo ha fatto, provocando una certa ilarità sui social network, al termine di un discorso di ringraziamento relativo proprio al CEO della mela.

"Aumenteremo la forza lavoro perché dobbiamo farlo. Abbiamo molte aziende in arrivo. Persone come Tim. Stai espandendo l'azienda ovunque e portando a termine cose che avrei voluto che tu facessi dall'inizio" ha detto Trump al termine dell'intervento. "Lo dicevo sempre, ‘Tim, devi iniziare a fare qualcosa negli USA' e hai effettuato un grande investimento negli Stati Uniti. Lo apprezziamo molto, Tim Apple". La clip, che potete visualizzare all'interno del tweet qui sotto, non lascia spazio a dubbi: il Presidente degli Stati Uniti ha effettivamente confuso il nome dell'azienda con il cognome del suo CEO.

D'altronde Trump ha una lunga storia di errori quando si parla dei nomi delle persone di cui sta parlando, con un particolare problema nel confondere il cognome con altri elementi. In passato, peraltro, aveva già sostituito il cognome di un CEO con il nome dell'aziendale come nel caso di Marillyn Hewson, CEO di Lockheed Martin, diventata Marillyn Lockheed. Il caso di Cook, però, è ancora più inusuale vista l'enorme attenzione mediatica nei confronti del CEO di Apple. Che Trump ne abbia dimenticato improvvisamente il cognome?