Epic Games ha deciso di estendere la durata dell'attuale stagione di Fortine, la seconda del secondo capitolo, di un altro mese. Bisognerà attendere ancora qualche settimana, quindi, per poter mettere le mani sulla terza stagione, il cui rilascio era previsto per il primo maggio ma è strato ora rimandato al 4 giugno. Lo hanno annunciato gli sviluppatori, che però non hanno fornito spiegazioni dettagliate in merito alle motivazioni che hanno portato al ritardo di un altro mese, peraltro in un momento in cui i videogiocatori stanno passando diverse ore davanti a Fortnite a causa del coronavirus.

"Stiamo estendendo il capitolo 2 della stagione 2 di Fortnite oltre il 30 aprile" ha scritto Epic Games in una nota. "Il nostro piano è quello di lanciare la stagione 3 il 4 giugno. Prima di allora, arriveranno molti contenuti nell'attuale stagione. Abbiamo diversi aggiornamenti in attivo che vi forniranno un nuovo gameplay, nuove sfide, bonus di esperienza e alcune sorprese". È la seconda volta che Epic ritarda l'uscita di una stagione dall'inizio del secondo capitolo, una sorta di piccolo reboot avvenuto in seguito all'evento del buco nero. Ciò che non è chiaro, però, è il motivo di questi ritardi.

La causa più ovvia potrebbe essere legata alla diffusione del coronavirus. Epic Games, la cui sede principale si trova nella Carolina del Nord, sta mantenendo il gioco online con tutto il team a casa, un elemento che di certo influisce sulla capacità dell'azienda di mantenere una precisa scaletta dei rilasci. Ma anche l'ambiente competitivo del gioco si è completamente fermato dopo il campionato del mondo dello scorso anno, con Epic impegnata a rifinire alcuni elementi legati alle performance prima di riavviare i tornei. Questo più l'attuale situazione di emergenza globale ha probabilmente convinto Epic a prendersi un po' di tempo extra. C'è però una nota positiva: ora i giocatori avranno 30 giorni in più per provare a completare il battle pass.