I meme più famosi del web: storia e curiosità
3 Dicembre 2021
17:04

La storia del gabbiano che urla, il meme della rabbia incontrollata (che in realtà sta “ridendo”)

La sua origine come meme risale al 2017 ma il materiale originale è online dal 2012 e ritrae un gabbiano che sembra quasi ridere sguaiatamente.
A cura di Lorenzo Longhitano

Online è diventato il simbolo di una furia incontrollata, esprimibile solo attraverso un urlo mostruoso; in realtà però l'animale che si cela dietro al gabbiano che urla – uno dei meme più diffusi tra social network e piattaforme di condivisione – non è per nulla arrabbiato, e anzi secondo l'interpretazione di chi lo ha visto dal vivo starebbe addirittura ridendo.

Cos'è il meme del gabbiano che urla

Riconoscere il meme del gabbiano che urla è semplice. Si tratta di una sequenza di due o più fotogrammi, nel principale dei quali un gabbiano è ritratto con il collo piegato verso l'indietro, come se stesse prendendo fiato; nel successivo fotogramma lo stesso gabbiano estende il collo come nell'atto di urlare, i colori dell'immagine alterati sulla tonalità del rosso e gli occhi modificati con un'app di fotoritocco per brillare di luce scarlatta. Il testo che accompagna la prima immagine è generalmente la semplice descrizione *inspira*, mentre nella seconda immagine gli utenti inseriscono qualunque sfogo desiderino far interpretare al gabbiano rabbioso: da una lamentela a un particolare verso di una canzone.

Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
I meme più famosi del web: storia e curiosità

Da dove arriva il gabbiano

La struttura del meme è semplice e la facilità con la quale lo si può modificare lo ha portato a una diffusione capillare sul web, ma il materiale originale racconta la storia di un animale dall'umore ben diverso rispetto a come viene ritratto ormai da anni online. Il volatile è apparso online nel 2012 in un video che nel titolo (in russo) recita "Gabbiano bulgaro ride"; la clip dura pochi secondi e sembra effettivamente mostrare l'animale intento in quella che a un essere umano potrebbe sembrare una sonora risata. In realtà dietro al verso non c'è nulla di riconducibile al riso, così come dietro alle immagini statiche catturate dal video e trasformate in meme non c'è alcun moto di stizza.

La trasformazione in meme

La prima associazione è stata tracciata da Knowyourmeme al 2017 e per la precisione alla piattaforma social Twitter dove al gabbiano è stata fatta pronunciare la parola giapponese "yamero" – che nei fumetti e nelle opere di animazione locali viene spesso utilizzata in modo drammatico dai protagonisti per esprimere frustrazione. Da quel cinguettio il gabbiano che ride si è trasformato ufficialmente in un gabbiano che urla, dando vita a uno dei meme più diffusi ancora oggi online.

La storia dei due Spider-man che si indicano, il meme nato dai cartoni degli anni '60
La storia dei due Spider-man che si indicano, il meme nato dai cartoni degli anni '60
La storia di Mr. Incredibile traumatizzato, il meme con il protagonista del film Pixar
La storia di Mr. Incredibile traumatizzato, il meme con il protagonista del film Pixar
La storia di Non guardarli Ricky, il meme sulle cattive influenze che ridicolizza gli allarmismi
La storia di Non guardarli Ricky, il meme sulle cattive influenze che ridicolizza gli allarmismi
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni