4 Novembre 2021
17:33

La storia del GigaChad, l’ultramaschio metà meme, metà leggenda metropolitana

La sua immagine in bianco e nero circola da anni tra i forum di discussione e i social network ed è stata sempre più spesso adottata in forma di meme per descrivere l’archetipo finale del maschio muscoloso e virile. La sua origine però risale al set fotografico di un progetto artistico nato anni fa.
A cura di Lorenzo Longhitano

Muscoli scolpiti e sovradimensionati, mascella tracciata con righello e goniometro e una peluria facciale corta ma folta e talmente regolare da sembrare disegnata: a guardarlo non sembra neppure reale, e in effetti non lo è davvero. Online è diventato noto come GigaChad, la sua immagine in bianco e nero circola da anni tra i forum di discussione e i social network ed è stata sempre più spesso adottata in forma di meme per descrivere l'archetipo finale del maschio muscoloso e virile. La sua origine però risale al set fotografico di un progetto artistico nato anni fa.

Da dove arriva il GigaChad

La persona a cui ci si riferisce con il nome GigaChad in effetti non esiste davvero; o meglio esiste , ma non nella forma nella quale circola la sua immagine online. Lui si chiama Ernest Khalimov, è un bodybuilder e un modello di intimo di origine russa, la cui fisionomia è stata alterata al computer insieme a quella di altri modelli all'interno di un progetto artistico realizzato dalla fotografa Krista Sudmali. La pubblicazione delle prime immagini risale al 2016, ma la trasformazione di Khalimov in GigaChad è successiva di almeno un anno.

Perché si chiama così

Come racconta il portale Knowyourmeme, dalla pubblicazione originale su Instagram una delle foto del modello appartenenti al progetto di Sudmali è approdata inizialmente su Reddit in un forum dedicato al body-building, dopodiché è passata sui forum online di 4Chan, dove l'utente che l'ha pubblicata ne ha immediatamente battezzato il protagonista GigaChad. Il riferimento è al Chad, un appellativo che online è diventato sinonimo di maschio alfa. I contorni precisi di quali siano le caratteristiche tipiche di un Chad o di quali valori associare all'appellativo dipendono dalla soggettività di chi utilizza lo stereotipo, e negli anni hanno iniziato a cambiare radicalmente a seconda del contesto, ma alla base restano sempre caratteri estetici virili e un'elevata sicurezza di sé.

La notorietà online

Quel che è certo è che l'immagine di Khalimov legata al concetto di GigaChad — ovvero di un Chad all'ennesima potenza — ha incontrato un'ampia diffusione online. Nel suo nuovo formato l'immagine è tornata a circolare prima su Reddit e poi su Twitter e su YouTube, spesso rimaneggiata per accostarla ad altri fenomeni culturali o per descrivere tipologie di persone considerate affini allo stereotipo. Il fenomeno ha provocato con qualche anno di ritardo la reazione del protagonista. In un intervento sul suo profilo Instagram, ad aprile Khalimov si è rivolto alla comunità online ringraziando dell'attenzione dedicatagli, e confessando di sentirsi in realtà molto più noioso di come lo dipingano i meme che lo riguardano.

Rubano mezzo miliardo di euro in criptovalute, ma dopo l'appello delle vittime ne rendono la metà
Rubano mezzo miliardo di euro in criptovalute, ma dopo l'appello delle vittime ne rendono la metà
La storia del gatto che tossisce, il meme che ora è diventato francese
La storia del gatto che tossisce, il meme che ora è diventato francese
La storia del meme del fan deluso: chi è il protagonista della GIF virale
La storia del meme del fan deluso: chi è il protagonista della GIF virale
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni